lunedi` 23 maggio 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

I musulmani sono infelici nei paesi in cui vivono, in uno solo sono felici, quale? (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
17.01.2017 'Stato di Palestina': le immagini che mostrano perché è impossibile
Con il commento di Ugo Volli

Testata: Informazione Corretta
Data: 17 gennaio 2017
Pagina: 1
Autore: Ugo Volli
Titolo: «'Stato di Palestina': le immagini che mostrano perché è impossibile»

'Stato di Palestina': le immagini che mostrano perché è impossibile
Con il commento di Ugo Volli

A destra: l'ipotetico confine tra Israele e uno "Stato palestinese" consentirebbe ai terroristi di colpire facilmente i grattacieli di Tel Aviv

http://www.israelnationalnews.com/Articles/Article.aspx/20040

Immagine correlata
Ugo Volli

Chi parla di Israele e della “soluzione dei due stati” nei “confini del ‘67”, spesso non si rende conto di che cosa vorrebbe concretamente dire questa “soluzione”. I confini che si vorrebbero tracciare corrono infatti a una ventina di chilometri dal centro di Tel Aviv, a 5 o 6 dall’unico aeroporto internazionale civile di Israele, a 15 dalla centrale energetica di Hedera, che è nel punto più stretto di questi “confini”.

Naturalmente tutto ciò potrebbe essere di secondaria importanza in un contesto normale, ma l’esperienza di Gaza e anche della Giudea e Samaria mostra che l’Autorità Palestinese è incapace (o non ha la volontà) di bloccare il terrorismo. E queste distanze non sono oggi un ostacolo anche per armi che un terrorista può portare a spalla, senza speciale appoggio logistico.

Questa considerazione in astratto non è nuova, Informazione Corretta l’ha spesso riportata. Ma nella documentazione fotografica che trovate qui a fianco essa diventa terribilmente concreta. Nelle foto vedete come un terrorista, stando al di là dei confini che si si vogliono istituire, vedrebbe Tel Aviv, l’aeroporto Ben Gurion, Hedera e l’autostrada numero 6, il principale collegamento stradale fra Nord e Sud di Israele. Guardano queste foto si capisce perché accettare i “confini del ‘67” (o piuttosto come li chiama qualcuno “i confini di Auschwitz”) sarebbe per Israele un suicidio.

Ecco le immagini:


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT