sabato 20 aprile 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Avere un traditore come alleato significa avere un nemico in attesa (Jacquelin Carey) 27/03/2024

Avere un traditore come alleato significa avere un nemico in attesa (Jacquelin Carey)
Diario di guerra di Deborah Fait

Il presidente Joe Biden con Benjamin Netanyahu. Ufficialmente gli Usa sono ancora i maggiori alleati di Israele. Ma astenendosi all'ONU e facendo passare la risoluzione sul cessate il fuoco per il Ramadan, Washington ha dato un chiaro segnale di tradimento e la volontà di impedire a Israele di vincere questa guerra

La decisione degli Stati Uniti di astenersi dal voto e di permettere a chi vuole lo sterminio di tutti gli ebrei di gongolare soddisfatto, brucia e lascia senza fiato per il ribrezzo. La risoluzione 2728, con un voto di 14-0, grida vendetta e praticamente chiede “il cessate in fuoco immediato e incondizionato”. Cosa significa questo? Che per il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, per gli USA e per il mondo intero Israele può andare al diavolo ed essere eliminato come da Statuto di Hamas. Dopo le atrocità del 7 Ottobre, dopo che metà degli ostaggi sono ancora in mano dei mostruosi guerriglieri di Hamas, non si sa se vivi o morti, dopo i bombardamenti di più di 10.000 missili su Israele, nessuno ha ancora condannato Hamas. Capite?  Nessuno al mondo ha condannato i terroristi! Non l’ONU che li ha aiutati ad ammazzare ebrei, non l’Europa che se ne frega, impegnata com’è a coccolarsi i suoi musulmani e a islamizzarsi a sua volta. Questa vergogna peserà sul mondo intero perché l’islam non fa differenza, per loro, per i musulmani, sono tutti uguali, tutti infedeli da ammazzare o sottomettere. Sono così imbecilli da non capire che il problema non è solo di Israele ma del mondo intero. Sembra che Biden, in piena demenza senile, abbia dimenticato anche l’11 settembre, non solo il 7 Ottobre. Allineandosi con la Cina, la Russia e l’Algeria che ha presentato la risoluzione, Washington ha dato un chiaro segnale di tradimento e la volontà di impedire a Israele di vincere questa guerra.  Infatti Hamas esulta e ha alzato il tiro sapendo che il cessate il fuoco non è più legato, come dovrebbe, al rilascio di nessun ostaggio ma solo al ramadan. Bisogna lasciarli in pace per ramadan, devono pregare Allah di far morire più ebrei possibile, devono incominciare a pensare ai prossimi 7 ottobre. Hanno messo sullo stesso piano i massacratori di donne e bambini. I mostri che hanno sventrato le donne, che hanno bruciato vivi i bambini, sono stati comparati a Israele. Non capiscono che finché Hamas sarà attivo, il mondo sarà in pericolo. Non solo Israele, il mondo intero. Hamas è ricco a miliardi, è armato e finanziato dall’Iran, è fratello dell’Isis e dei Fratelli Musulmani che hanno come progetto la conquista islamica del mondo intero. Hamas è un’organizzazione di 40.000 combattenti/tagliagole in grado di far saltare l’Europa. Ricordatevi, mettetevelo bene in testa, se salta Israele, il mondo occidentale salta per aria. E quelli che hanno votato a favore saranno i primi: Francia, Inghilterra, Ecuador, Guyana, Giappone, Malta, Mozambico, Sud Corea, Sierra Leone, Slovenia e Svizzera. USA ASTENUTO. Biden, alle cui spalle sappiamo esserci quel grande odiatore di Israele che risponde al nome di Barak Obama, ha gettato la maschera. Obama, con le sue stramaledette Primavere arabe ha distrutto il Nord Africa e ha preparato le basi per arrivare alla eliminazione di Israele. La sinistra americana antisemita e anti bianca, starà esultando, Hamas grida vittoria per le mani legate di Israele e la libertà di continuare la sua attività terroristica. Mi auguro che i traditori paghino, devono pagare. Sere fa un rappresentante del PD, nel suo piccolo, miserrimo ragionamento, ha riassunto in modo perfetto il pensiero debole e decadente dell’Occidente “Dobbiamo mandare ai popoli arabi il segnale che l’Europa sta con Gaza e non con Israele”. E bravo! State con Gaza, con chi trasforma dei bambini in terroristi, con chi ammazza gli omosessuali, con chi riduce le donne in schiavitù e fa sposare bambine di 8/9 anni a vecchi bavosi. State con Hamas, integratevi con loro, chiudete le scuole per il ramadan, togliete le croci dalle chiese, sottomettetevi perché questa è la loro legge, sottomessi o morti, non c’è via di mezzo. Auguri.

Mentre sto scrivendo Hamas ha ricominciato a sparare missili contro il sud di Israele, Ashkelon, Sderot, Ashdod e Hezbollah dal Libano ha colpito con più di 50 razzi la Galilea, il Golan e il nord di Israele. Il presidente di Israele Herzog ha detto:”  "Tutto inizia e tutto finisce con Sinwar. È lui che ha deciso il massacro del 7 ottobre, è lui che ha cercato di versare il sangue degli innocenti, colui che lavora per infiammare l'intera regione, per distruggere il ramadan, fa di tutto per rovinare la convivenza, qui e in tutta la regione, per farci combattere l'uno contro l'altro e con il mondo intero. È lui che cerca di diffondere il terrore, e il mondo intero e l'intera regione dovrebbero sapere che la responsabilità è solo sua e non la farà franca. Non glielo permetteremo.”

Spero che alle parole del Presidente seguano i fatti, Israele regoli i conti e se questo ci costerà l’essere isolati dal mondo non importa. Meglio soli che male accompagnati e prima o poi quella parte di mondo non ancora sottomessa ai figli di Allah, se ne accorgerà.

Deborah Fait
Deborah Fait


Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT