venerdi 14 giugno 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Ricordate la bionda Tamimi? E' stata riarrestata 07/11/2023
Ricordate la bionda Tamimi? E' stata riarrestata
Diario di guerra di Deborah Fait

A destra: Ahed Tamimi

Chi ricorda la biondina di 7 anni che prendeva a calci i nostri soldati e che, cresciuta, andava a tirare pietre e a sputar loro addosso? Oggi ha 22 anni, è il simbolo eroico dei palestinesi e ha fatto carriera essendo stata eletta a membro onorario del Consiglio Nazionale palestinese. Beh, può un’eroina palestinese restare indifferente di fronte alla strage di ebrei del 7 ottobre? Il sangue “sionista” le ha dato subito alla testa, l’adrenalina si è messa in circolo, si è sentita di nuovo la piccola terrorista di un tempo, anche se adesso è salita di grado e si fa chiamare “attivista”, ed è andata a scrivere sul suo profilo Instagram i suoi pensieri. “Noi vi aspettiamo in tutte le città del West Bank (Giudea e Samaria occupate dagli arabi) da Hebron a Jenin, vi ammazzeremo e voi direte che quello che vi fece Hitler era uno scherzo. Noi berremo il vostro sangue e mangeremo il vostro cranio. Venite, vi aspettiamo”. Purtroppo la bionda Ahed dovrà aspettare di esaudire i suoi cannibaleschi pensieri in galera, la sua dimora abituale. Era già stata arrestata per terrorismo nel 2018, era entrata magra come un fuscello per uscirne, dopo qualche mese, con 20 chili in più. Almeno non potrà dire che Israele affama i terroristi incarcerati. Ahed Tamimi non è solo l’eroina dei palestinesi, è diventata anche un simbolo per le sinistre mondiali. Quei riccioli biondi che spuntavano dalla Kefiah hanno fatto impazzire il popolo progressista affascinato anche dalla storia di sangue bevuto dalla sua famiglia. Una vera pacchia per gli odiatori di Israele, gli stessi che in questi giorni sfilano nelle piazze del mondo urlando come ossessi. La zia di Ahed, Ahlam Tamimi è l’assassina della pizzeria Sbarro di Gerusalemme, il fratello, quello che da piccolo gettava pietre contro i soldati dell’IDF, il gioco preferito per un terrorista in erba, è in galera. I genitori sono stati in galera. Insomma noi contribuenti israeliani abbiamo speso un sacco di soldi per quella famiglia di brave persone. Oggi un sedicenne collega cannibale della bionda Ahed, ha ammazzato una soldatessa a Gerusalemme e ferito altri due. Il sergente Elisheva Lubin aveva 20 anni. Che la sua morte ricada come una maledizione sulla testa delle tante Tamimi che vogliono bere il nostro sangue.

Immagine correlata
Deborah Fait

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT