mercoledi` 17 aprile 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Fate attenzione alla rabbia dei buoni! 12/10/2023
Fate attenzione alla rabbia dei buoni!
Commento di Deborah Fait

Io sto con Israele, baluardo di democrazia e di libertà, ci dice Valditara  | Il Foglio

Sono cinque giorni che vivo davanti alla Tv per avere notizie, che sto al computer per scrivere, per rispondere, per spiegare. Non ho più occhi ma continuo perché è il dovere di ognuno di noi fare tutto l’impossibile per il nostro paese martoriato. I nostri figli soldati vengono massacrati, hanno fatto strage di civili, 1200 morti ad oggi, quasi 3000 feriti, non si sa esattamente il numero dei rapiti, 130, 150, forse di più. Hanno ammazzato 260 ragazzi che assistevano a un concerto. Ieri sono scomparse nel nulla 35 soldatesse. E i bambini? L’orrore nazista è apparso davanti agli occhi dei soldati che sono entrati tra le macerie di Kfar Aza, un kibbuz vicinissimo alla Striscia praticamente distrutto e dato alle fiamme con i suoi abitanti. Li hanno chiusi nelle case e hanno dato fuoco. Hanno trovato centinaia di cadaveri, e, orrore degli orrori, decine di bambini, si parla di 40 anche neonati, decapitati. No, questo non si può pensare, non si può, questo non può far parte dell’umano. Chi sono questi esseri maledetti? Hamas, sì i satanici esseri di Hamas, sono loro che fisicamente massacrano tutti gli ebrei. Ma non sono soli! Nossignori, non sono soli, hanno dalla loro parte il resto dei palestinesi. Fanno festa a Gaza, fanno festa nei loro territori in Giudea e Samaria, il 90% di loro esulta per i nostri morti e vuole la distruzione di Israele. Il 90%, capite? Inutile che i signori della televisione facciano i distinguo, è stupido e falso dire che Hamas non è i palestinesi. Non è vero, i palestinesi, la maggioranza tra loro, sono con Hamas. Hanno portato a Gaza uno dei nostri bambini, aveva 5 anni, bello, con i capelli biondi e un sorriso tremante sul viso. Lo hanno sistemato in mezzo a una strada e hanno chiamato i loro bambini. La scena è stata terrificante, non potevo trattenere singhiozzi, i bambini palestinesi hanno incominciato a spintonarlo, a tirargli i capelli, a dargli pizzicotti a sputargli addosso mentre intorno gli adulti gli urlavano -yahud yahud- ebreo, ebreo! Lui non capiva, sussurrava -ima- mamma- e, a un certo punto terrorizzato, ha chiesto con un filo di voce se lo volevano ammazzare. Non si sa più niente di lui. Non è solo Hamas, i terroristi sono il maledetto braccio armato di una popolazione che vive di odio, che si abbevera e si nutre di odio. Si, è bello vedere tanta solidarietà all’estero, ci consola vedere la bandiera israeliana su palazzo Chigi, sull’Eliseo a Parigi, vedere la Tour Eiffel illuminata di azzurro e bianco come la porta di Brandeburgo a Berlino. Tutto molto bello e confortante. È meno bello vedere la bandiera della pace accanto a quella israeliana. Come in Campidoglio, come a Palazzo Marino a Milano. Pace? Che pace, razza di ipocriti! Volete dirmi che pace? Qui si parla di vita, di poter continuare a esistere! Volete dirlo a quei bambini decapitati di che pace parlate? Volete dirlo al bambino su cui sputavano? Volete dirlo alle donne, alle soldatesse stuprate e ammazzate, a quella donna incinta cui hanno tagliato la pancia per saltare sul feto? Volete spiegarlo a tutti quei cadaveri violati presi a calci, ridotti in poltiglia dagli scarponi dei vostri cari palestinesi? Stiamo parlando della stessa esistenza di Israele, della vita di milioni di ebrei che vogliono cancellare dalla faccia della terra. A tutti quelli che in Italia e nel resto del mondo occidentale manifestano per Hamas e urlano “Che bello vedere Tel Aviv che brucia”, anche a coloro che, ipocriti e vigliacchi, dicono “si…ma; è vero…però” vorrei dire che sono solo dei poveracci, dei miseri zombi usciti delle anime dannate di Hitler o Stalin. Vorrei dire alla Croce Rossa Internazionale che centinaia di ostaggi, non solo israeliani, sono tenuti prigionieri non si sa dove e non abbiamo sentito una sola parola da parte dei dirigenti. L’ONU ha bloccato la condanna a Hamas e la EU continuerà a mandare soldi ai palestinesi. Complici degli assassini di ebrei. Schifo e vergogna! Israele si è magicamente ripresa dopo il primo terribile shok, siamo tutti uniti e dovreste vedere le file di cittadini che donano il sangue, i quintali di cibo e bevande che raccogliamo per mandare tutto ai nostri ragazzi al sud e anche al nord (perchè ci sparano addosso anche gli Hezbollah), arrivano vettovaglie da tutte le industrie che producono cibo e acqua minerale, arrivano persone comuni, mamme e bambini, papà, nonni, alcuni anche con qualche scatola di biscotti. Tutto pur di sentirsi parte di questo popolo stupendo. Israele è unito e stretto in un grande abbraccio. Non ci vedrete cadere. Chi ci odia muoia pure di rabbia ma non ci vedrete cadere mai! È questa la rabbia di chi espone bandiere della pace, di chi manifesta sventolando bandiere palestinesi urlando -A morte Israele-, dei vigliacchi del “si…ma”. Sì, si avvelenino pure con il loro odio. Israele non cadrà, dopo più di 2000 anni di odio e di morte, ce la faremo anche stavolta. Israele non vuole vincere le guerre tanto per vincerle, Israele deve vincere per poter esistere. La capirete una buona volta la differenza tra la vostra pace pelosa e il diritto di vivere degli ebrei! I palestinesi, attraverso Hamas, vogliono il genocidio del popolo ebraico, sono entrati per sterminarci e adesso ne subiranno le conseguenze perché Israele piange, è vero, ma è anche molto arrabbiato. 
Fate attenzione alla rabbia dei buoni!

Immagine correlata

Deborah Fait


Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT