giovedi` 30 maggio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Il Foglio Rassegna Stampa
16.02.2024 Francia, di nuovo il comico antisemita
Editoriale del Foglio

Testata: Il Foglio
Data: 16 febbraio 2024
Pagina: 3
Autore: Redazione del Foglio
Titolo: «L'antisemita DieudonnÚ ci riprova»

Riprendiamo daláFOGLIOádi oggi, 16/02/2024, a pag.3, con il tiolo "L'antisemita DieudonnÚ ci riprova" l'editoriale sul ritorno del comico antisemita

Spectacle interdit de DieudonnÚ Ó Paris : le Conseil d'╔tat confirme le  rejet du tribunal administratif - Le Parisien
DieudonnÚ M'Bala M'Bala

DieudonnÚ M’Bala M’Bala, il comico antisemita francese, pluricondannato per discriminazione razziale e noto per aver detto che le camere a gas non sono mai esistite, si riaffaccia sulla scena politica. Secondo quanto rivelato da Chez Pol, la rubrica di informazioni confidenziali di LibÚration, DieudonnÚ Ŕ pronto a candidarsi alle elezioni europee accanto al cantante cospirazionista Francis Lalanne, che nel 2019 aveva raccolto lo 0,53 per cento dei voti con la lista Alliance Jeune, un’Opa fallita sul movimento di protesta dei gilet gialli. La loro lista si chiamerÓ Unione della resistenza e verrÓ lanciata domenica prossima a Parigi. “Imporre l’intelligenza collettiva del cuore alle Úlite corrotte che hanno dichiarato una guerra sempre pi¨ violenta ai popoli europei, a scapito della sovranitÓ della Francia”, Ŕ il programma del duo. La lista Ŕ sostenuta anche da Christian Cotten, autoproclamatosi “psicosociologo” e volto noto della galassia complottista francese (difende la teoria secondo cui gli attentati di New York e Washington dell’11 settembre 2001 e di Madrid del 2004 sarebbero stati opera dei “sionisti”). Non Ŕ la prima volta che DieudonnÚ si candida alle europee. Lo aveva giÓ fatto nel 2004, figurando nella Lista Euro-Palestina, e nel 2009, guidando la Lista antisionista assieme allo scrittore antisemita Alain Soral, fondatore del sito ╔galitÚ et RÚconciliation. Una lista che aveva presentato come un rassemblement di “tutti gli indomiti del sistema” (sionista, va da sÚ), di “tutti gli infrequentabili”. All’epoca, la comunitÓ ebraica francese e il Mouvement contre le racisme et pour l’amitiÚ entre les peuples avevano accusato DieudonnÚ e Soral di “riciclare i peggiori temi dell’estrema destra” e di banalizzare l’antisemitismo. La Lista antisionista, a ogni modo, fu un flop clamoroso: ottenendo nell’╬le-de-France, la regione parigina e unica circoscrizione in cui era presente, poco pi¨ dell’uno per cento. E’ probabile che il nuovo ticket DieudonnÚ-Lalanne faccia ancora peggio.

Per inviare aláFoglioála propria opinione, telefonare: 06/5890901, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@ilfoglio.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT