mercoledi` 22 maggio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Il Foglio Rassegna Stampa
01.11.2023 Ritratto di Luigi De Magistris, ex sindaco di Napoli
'non ho elementi per criticare il massacro del 7 ottobre'

Testata: Il Foglio
Data: 01 novembre 2023
Pagina: 3
Autore: Editoriale
Titolo: «Ritratto di Luigi De Magistris, ex sindaco di Napoli»
Riprendiamo dal FOGLIO di oggi 01/11/2023, a pag.3, l'editoriale dal titolo "Ritratto di Luigi De Magistris, ex sindaco di Napoli"

luigi de magistris from twitter.com
Luigi De Magistris


 Parlando ieri mattina da Londra Ayaan Hirsi Ali ha detto: “Io sostengo Israele: senza se e senza ma”. Dice di aver scelto la civiltà occidentale e che deve essere difesa. Dice che l’occidente è una civiltà che afferma la vita, mentre l’islamismo celebra la morte. La fanno disperare le centinaia di migliaia di persone scese in strada in Europa per celebrare il male. “Non uccidono solo i bambini ebrei, uccideranno anche i vostri bambini se non rientrate nella loro agenda”. Chissà cosa direbbe dell’ex sindaco di Napoli la saggista di origine somala che vive da vent’anni con una fatwa sulla testa. “Io non ho elementi per dire che Hamas è un gruppo terroristico”. Così Luigi De Magistris. In effetti neanche il massacro terroristico più documentato della storia – ore e ore di filmati girati dalle webcam dei terroristi di Hamas, dalle telecamere private dei kibbutz e di sorveglianze delle strade d’Israele – hanno scalfito il più fervente sostenitore di “Palestina libera” in Italia. “Una decisione che lede l’immagine di Napoli”, disse nel 2016 la presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni, assieme alla presidente della comunità ebraica di Napoli Lydia Schapirer, quando la città di Napoli decise di assegnare a Bilal Kayed, che è tutto fuorché un uomo di pace, ma un pericoloso terrorista palestinese che ha trascorso quattordici anni nelle carceri israeliane per le sue azioni violente e gode del sostegno di Hamas, la cittadinanza onoraria. Il Consiglio comunale di Napoli intanto contestava l’ordine del giorno proposto per concedere la cittadinanza onoraria al rabbino di Gerusalemme. De Magistris ha ricevuto la cittadinanza palestinese, ha dato quella di Napoli ad Abu Mazen e la sua città ha fornito patrocinio alla Flotilla per Gaza. No, in effetti De Magistris non sembra avere elementi per dire che Hamas è un gruppo terroristico.

lettere@ilfoglio.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT