martedi` 19 ottobre 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Io sono Israele (a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La Nazione Rassegna Stampa
18.09.2021 Firenze: attacco antisemita al consolato di Israele
Cronaca di Stefano Brogioni

Testata: La Nazione
Data: 18 settembre 2021
Pagina: 9
Autore: Stefano Brogioni
Titolo: «Vandali in azione al consolato d'Israele: 'Attacco antisemita'»
Riprendiamo dalla NAZIONE - Firenze di oggi, 18/09/2021, a pag. 9, la cronaca di Stefano Brogioni dal titolo "Vandali in azione al consolato d'Israele: 'Attacco antisemita' ".

Israele, a Firenze vandali contro il consolato e il rappresentante Marco  Carrai:

Un vilipendio e ripetuti atti vandalici contro il consolato d'Israele a Firenze e il suo rappresentante, Marco Carrai. La targa posta all'ingresso della sede, nella centralissima via della Spada, è stata presa a sputi. Alla macchina di servizio, parcheggiata alla stazione di Santa Maria Novella sono stati infranti i finestrini, probabilmente con lo scopo di mettere a segno un furto, anche se chi voleva rubare, quando l'allarme ha cominciato a suonare, si è dileguato. Probabilmente, questo secondo episodio, non è attribuibile a qualcuno che voleva colpire direttamente la rappresentanza in città dello Stato ebraico, ma il primo sì, senza alcun dubbio. I due episodi insieme, poi, destano una certa preoccupazione. RII consolato di Israele a Firenze condanna fortemente questi atti antisemiti e anti israeliani che nuovamente soffiano anche nel nostro territorio», dice una nota. La prefettura, ieri, ha assicurato che sono stati disposti «immediati e puntuali accertamenti da parte delle forze di polizia e che sono stati intensificati i servizi di vigilanza dedicati. Il sindaco Dario Nardella ha subito preso le distanze e condannato il gesto, al momento opera di ignoti. «Esprimo a nome mio personale e della città di Firenze la più ferma condanna per gli episodi di vandalismo contro la sede del consolato di Israele a Firenze e l'auto consolare», ha detto, rivolgendo anche «all'ambasciatore israeliano a Roma Dror Eydar la mia totale solidarietà e vicinanza per questi gesti vigliacchi - ha continuato Nardella -. Sono fatti che non avrei mai voluto vedere in una città civile, aperta e universale come Firenze. Mi auguro che gli inquirenti individuino al più presto i responsabili di questi gesti e rispondano di quanto commesso». La Digos, diretta da Domenico Messina, è al lavoro. Fondamentali sono le immagini di alcune telecamere che sono state subito acquisite. Meno apprensione, come detto, suscita l'episodio avvenuto nel parcheggio sotterraneo della stazione di Santa Maria Novella. L'Audi di rappresentanza era parcheggiata lì sotto. I filmati documentano l'avvicinarsi di alcuni soggetti, che hanno infranto il finestrino ma così facendo hanno innescato la sirena dell'antifurto e se la sono dati a gambe. Probabilmente volevano cercare qualcosa di valore a bordo, visto che la macchina non porta alcun segno che riconduce al consolato di Israele. Sempre la settimana scorsa, ma non in contemporanea, qualcuno ha però sputato all'indirizzo della targa posta sull'edificio che ospita la sede. Sono al vaglio le telecamere della zona per verificare se l'autore del gesto è rimasto intrappolato in qualche frame. E stavolta, il caso non c'entra.

Per inviare la propria opinione, telefonare: 055/ 2495111
oppure cliccare sulla e-mail sottostante

segreteria.redazione.firenze@monrif.net

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT