giovedi` 23 maggio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






La Nazione Rassegna Stampa
26.05.2021 Ravenna, portuali contro Israele
Appoggiati dai sindacati

Testata: La Nazione
Data: 26 maggio 2021
Pagina: 18
Autore: la redazione di Nazione/Carlino/Giorno
Titolo: «Portuali in sciopero, la nave fa dietrofront. Da Ravenna non partono armi per Israele»
Riprendiamo da NAZIONE/RESTO del CARLINO/IL GIORNO di oggi 26/05/2021, a pag.18 la breve con il titolo "Portuali in sciopero, la nave fa dietrofront. Da Ravenna non partono armi per Israele".


Una vignetta che illustra la guerra di Gaza: i terroristi di Hamas dai tunnel lanciano missili contro i civili israeliani, costretti a rifugiarsi nei bunker, e si fanno scudo dei civili gazawi. L'esercito di Israele fa il possibile per evitare vittime civili di entrambe le parti, cercando però di colpire i terroristi. I portuali di Ravenna si schierano con Hamas contro Israele.

Dal porto di Ravenna non passano i container di materiale bellico diretti a Israele: i lavoratori proclamano uno sciopero per il giorno in cui è atteso l'ormeggio di una nave che deve imbarcarli e l'armatore fa dietrofront, rinunciando al carico. «Una vittoria», esultano i sindacati. «Quel container è uno in meno che parte», ribadisce Marcello Santarelli, Filt Cgil di Ravenna. Sciopero e relativo presidio erano stati annunciati insieme a Fit Cisl e Uiltrasporti per il 3 giugno, giorno in cui era atteso a Ravenna l'ormeggio della nave Asiatic Liberty dell'armatore Zim, che avrebbe imbarcato «tra l'altro, uno o più contenitori contenenti materiale ad uso bellico destinato al porto israeliano di Ashdod». Lo sciopero - proclamato dai lavoratori della Cooperativa Portuale e di Tcr - è stato il modo per testimoniare «il proprio impegno a favore della pace». Nei giorni scorsi proteste simili dei lavoratori portuali erano avvenute anche a Livorno e Napoli.

Per inviare la propria opinione, telefonare:
La Nazione: 055/ 2495111
Il Resto del Carlino: 051/ 6006111
Il Giorno: 02/ 277991
oppure cliccare sulla e-mail sottostante

segreteria.redazione.firenze@monrif.net

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT