martedi` 03 agosto 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'Onu criminalizza ancora Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Adnkronos Rassegna Stampa
11.12.2012 Durissima dichiarazione del Ministro degli Esteri Terzi a Bruxelles
'durissima', si fa per dire, naturalmente

Testata: Adnkronos
Data: 11 dicembre 2012
Pagina: 1
Autore: Redazione Adnkronos
Titolo: «MO: Terzi, sconcerto UE per dichiarazioni agghiaccianti Meshaal. Dirigenti palestinesi moderino i toni»

Pubblichiamo il lancio ADNKRONOS dal titolo " MO: Terzi, sconcerto UE per dichiarazioni agghiaccianti Meshaal. Dirigenti palestinesi moderino i toni ". 

Se, di fronte alla minaccia di distruggere Israele, la reazione del nostro ministro degli Esteri, nei confronti di Hamas, è il 'forte sconcerto', ci chiediamo se Terzi non sia il ministro sbagliato per la nostra politica estera.


Giulio Terzi                       Khaled Meshaal

Bruxelles, 10 dic. - (Adnkronos) - Dichiarazioni «agghiaccianti» per le quali tutti i ministri degli Esteri dell'Ue hanno espresso «forte sconcerto». A definire tali le parole del leader di Hamas Khaled Meshaal è stato il titolare della Farnesina Giulio Terzi, esortando i dirigenti palestinesi alla moderazione. «Tutti - ha detto al termine del Consiglio affari esteri - hanno espresso forte sconcerto per quello che ha detto Khaled Meshaal, il leader di Hamas al ritorno a Gaza». Le sue «dichiarazioni sono agghiaccianti - ha denunciato Terzi - nel senso che non solo non riconosce l'esistenza dello Stato di Israele, ma anche minacciato l'occupazione diretta del territorio israeliano, di città come Tel Aviv e Gerusalemme». Dunque, ha esortato il ministro, serve «un'azione di moderazione e l'impegno dei dirigenti palestinesi a moderare i toni».

Per inviare la propria opinione ad Adnkronos, cliccare sull'e-mail sottostante


segreteria.redazione@adnkronos.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT