martedi` 03 agosto 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'Onu criminalizza ancora Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Adnkronos Rassegna Stampa
15.11.2011 Iran, 5 anni di carcere a chiunque visiti Israele
l'odio antisemita della teocrazia passa inosservato sui quotidiani italiani, perchè?

Testata: Adnkronos
Data: 15 novembre 2011
Pagina: 1
Autore: Redazione di Adnkronos
Titolo: «Iran: cinque anni di carcere per chi viaggia in Israele»

Pubblichiamo il lancio ADNKRONOS dal titolo "Iran: cinque anni di carcere per chi viaggia in Israele".


                                Mahmoud Ahmadinejad

5 anni di carcere per qualunque iraniano che decida di fare un viaggio in Israele. Non si tratta di semplici 'tensioni', come scrive la redazione di Adnkronos, ma di odio antisemita. E non ha nulla a che vedere con il nucleare iraniano. La teocrazia iraniana è antisemita dalla sua nascita e il suo nucleare ha come obiettivo principale Israele che è pronto a difendersi, mentre l'Europa continua a tentennare e Russia e Cina boicottano le sanzioni.
Sui quotidiani italiani non c'è traccia della notizia, perchè?
Un'ultima precisazione, la capitale di Israele non è Tel Aviv, ma Gerusalemme.
Ecco il lancio:

Teheran, 14 nov. - (Adnkronos/Aki) - Il parlamento iraniano ha
approvato una nuova legge che rende più pesanti le sanzioni per i
cittadini che si recano in Israele. Come spiega la 'Bbc Farsi', la
pena prevista per gli iraniani che visitano lo stato ebraico è
passata da due anni a cinque anni di reclusione.

I trasgressori si vedranno inoltre sequestrare il passaporto per
cinque anni. In base a una legge in vigore fin dalla rivoluzione
islamica del 1979, è proibito a qualsiasi cittadino iraniano
l'ingresso nel territorio israeliano. La repubblica islamica non
riconosce Israele come stato sovrano e continua a denominarlo
«Palestina occupata». Le tensioni tra Tel Aviv e Teheran sono in
continuo aumento. La scorsa settimana il governo israeliano ha
minacciato di attaccare i siti nucleari di Teheran, suscitando la dura
reazione della Repubblica Islamica.

Per inviare la propria opinione ad Adnkronos, cliccare sull'e-mail sottostante


segreteria.redazione@adnkronos.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT