domenica 03 marzo 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






La Repubblica Rassegna Stampa
31.12.2022 Il risveglio della Storia
Editoriale di Maurizio Molinari

Testata: La Repubblica
Data: 31 dicembre 2022
Pagina: 1
Autore: Maurizio Molinari
Titolo: «Il risveglio della Storia»
Riprendiamo dalla REPUBBLICA di oggi, 31/12/2022, a pag. 1, con il titolo "Il risveglio della Storia" l'analisi del direttore Maurizio Molinari.

Molinari: “Le sorti dell'Italia sono decisive per quelle dell'Europa” -  Mosaico
Maurizio Molinari

Joseph Stalin and Vladimir Putin: Two men with the same mindset - The New  European

L’anno che si conclude deve essere ricordato per il risveglio della Storia e le foto che pubblichiamo in questo inserto lo raccontano con la dirompente forza delle emozioni che contengono. La scelta del presidente russo Vladimir Putin di usare il secondo esercito più potente del mondo per aggredire l’Ucraina ed annientarla, cancellarla dalla mappa geografica, ci ha riportato indietro alle guerre più brutali dell’Ottocento e Novecento, trasformando la nostra realtà in un racconto drammatico che sembra uscito dai libri di testo sul più buio passato della nostra Europa. Nessun cittadino europeo immaginava di poter rivedere sul territorio del proprio Continente la stessa aggressione totalitaria, assoluta, di un popolo contro un altroma questo è ciò che è avvenuto. Il massacro di Bucha, l’assedio all’acciaieria di Mariupol, l’esaltazione degli aggressori e il coraggio della resistenza degli aggrediti descrivono un mosaico di eventi che nessuno di noi aveva pensato di poter vivere, attraversare, raccontare ma che invece hanno segnato in maniera indelebile le nostre vite. Ma non è tutto perché il 2022 è stato anche l’anno nel quale le donne iraniane hanno trovato il coraggio per sfidare a mani nude la più medievale delle teocrazie, dopo 43 anni di oppressione, e le donne afghane hanno subito dai talebani la violazione sistematica dei loro diritti fondamentali che gli erano stati invece garantiti dal 2001 al 2021. È come se dalle viscere del Pianeta siano fuoriusciti i fantasmi di un passato capace di tenere in ostaggio le nostre vite ed emozioni. E lo stesso vale per il Covid-19 che in molti pensavano battuto grazie ai vaccini ma ora riacquista forza, riuscendo a tenere in scacco la Cina, ovvero la nazione da dove si è originato nel 2019 con modalità ancora tutte da raccontare. Presi in contropiede da una Storia che accelera, gli abitanti della Terra sono chiamati a riaprire in fretta i propri libri di testo scolastici per tentare di saperne di più sull’anno che verrà.

Per inviare a Repubblica la propria opinione, telefonare: 06/49821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

rubrica.lettere@repubblica.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT