lunedi` 03 ottobre 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'esempio di Golda Meir


Clicca qui






La Repubblica Rassegna Stampa
13.03.2022 Stasera a Milano l’evento per l’Ucraina tra geopolitica, musica e arte
Cronaca di Zita Dazzi

Testata: La Repubblica
Data: 13 marzo 2022
Pagina: 10
Autore: Zita Dazzi
Titolo: «A Milano l’evento per l’Ucraina tra geopolitica, musica e arte»

Riprendiamo dalla REPUBBLICA, di oggi 13/03/2022, a pag. 10, con il titolo "A Milano l’evento per l’Ucraina tra geopolitica, musica e arte", la cronaca di Zita Dazzi.

Immagine correlata
Zita Dazzi

Linkiesta e Repubblica insieme domenica 13 marzo “Per l'Ucraina, Per  l'Europa” - Linkiesta.it

È già sold out la Sala Grande del Teatro Franco Parenti di Milano dove stasera alle 18.30 comincerà “Per l’Ucraina per l’Europa”, maratona di approfondimento ed emozioni, promossa da Repubblica e Linkiesta , con le migliori menti della cultura italiana ed europea a ragionare sul quel che sta avvenendo con l’aggressione russa contro Kiev. Alla serata parteciperanno per Repubblica il direttore Maurizio Molinari, il vicedirettore Gianluca Di Feo, Natalia Aspesi, Corrado Augias, Francesco Merlo, Antonio Monda, Gianni Vernetti, Marco Bentivogli, Linda Laura Sabbadini.

CasaParenti e le pillole video di Andrée Ruth Shammah - Modulazioni  Temporali
Ruth Shammah

Ci saranno poi Christian Rocca direttore di Linkiesta e il direttore dell’ Espresso Lirio Abbate, oltre a monsignor Vincenzo Paglia, Mendel Gottlib, rabbino di Leopoli e Mino Bahbout, ex rabbino capo di Napoli e Venezia. «Milano fa la sua parte in modo unico, come sempre in momenti di emergenza drammatica come quello che stiamo vivendo oggi», sottolinea la padrona di casa, Andreé Ruth Shammah. In video appariranno Bernard-Henri Lévy, Timothy Garton Ash e il dissidente russo Natan Sharansky, saranno in collegamento diretto Edith Bruck, Alain Elkann, Angelo Pezzana, Gianni Riotta, Simone Cipriani, Pina Picierno. Interverranno il sindaco di Bergamo Giorgio Gori e intellettuali come Francesco Cundari, Sergio Staino, Sergio Scalpelli, Helena Janeczek, Francesco Cataluccio, Paolo Galimberti, Stefania Auci, Stefano Boeri e Chiara Valerio. Oltre alle analisi politiche, ci sarà spazio per l’arte. Sul palco l’attrice ucraina Lidiya Liberman leggerà poesie sulla libertà. Il violinista Pavel Vernikov, di Odessa, suonerà con un’allieva violoncellista fuggita dall’Ucraina, a cui ha dato ospitalità. L’artista israeliano Yuval Avital proporrà l’anteprima dell’installazione Lullabies for the land. Alle 20.45 sarà proiettato il film Reflection, del regista ucraino Valentyn Vasyanovych che evoca il conflitto in Crimea e nel Donbass. La serata sarà trasmessa in diretta streaming su Repubblica Tv e sul profilo Facebook del teatro. Ingresso gratuito, ma saranno raccolte donazioni per sostenere i progetti di accoglienza dei profughi. Prenotazione obbligatoria al link: https://teatrofrancoparenti. it/spettacolo/serata- per-l-ucraina/

Per inviare la propria opinione alla Repubblica, telefonare 06/589090, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

rubrica.lettere@repubblica.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT