venerdi 25 giugno 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'Autorità palestinese insegna ai giovani che i terroristi sono 'martiri' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Confessioni elvetiche Rassegna Stampa
04.06.2021 Arrestato a Seattle un 20enne che voleva fare una strage al prossimo Gay Pride
Commento di Stefano Piazza

Testata: Confessioni elvetiche
Data: 04 giugno 2021
Pagina: 1
Autore: Stefano Piazza
Titolo: «Arrestato a Seattle un 20enne che voleva fare una strage al prossimo Gay Pride»
Arrestato a Seattle un 20enne che voleva fare una strage al prossimo Gay Pride
Commento di Stefano Piazza

Seattle man accused of trying to join ISIS, telling FBI he would be an  'executioner' - ABC News
Elvin Hunter Bgorn Williams

E’ stato arrestato lo scorso 28 maggio 2021 all’aereoporto internazionale di Seattle-Tacoma con l’accusa di volersi di unire allo Stato Islamico, il 20enne convertito all’islam Elvin Hunter Bgorn Williams. Secondo le autorità americane è stato arrestato dopo una lunga indagine sui suoi sforzi per unirsi all’ISIS proprio mentre si preparava a imbarcarsi su un volo internazionale. A proposito del suo arresto l’assistente del procuratore generale per la divisione di sicurezza nazionale del Dipartimento di Giustizia John C. Demers, ha dichiarato “Come da noi presunto, Williams era determinato a sostenere l’ISIS sia viaggiando all’estero per unirsi e combattere con l’organizzazione terroristica, sia conducendo un attacco qui negli Stati Uniti”. Il 20enne nato a Washington e che si era auto-radicalizzato in tempi rapidissimi, aveva intenzione di colpire il corteo del gay pride di Seattle che si terrà tra sabato 26 e domenica 27 giugno 2021. In tal senso il suo piano era quello di prendere un semirimorchio e di lanciarlo sui manifestanti e spettatori, poi sarebbe uscito dall’abitacolo e avrebbe sparato sulla sulla folla. Con lui avrebbe dovuto agire un amico che pero’ ad un certo punto si è tirato indietro.

Secondo le ricostruzioni della stampa di Seattle, Elvin Hunter Bgorn Williams era stato segnalato all’FBI già nel novembre del 2020 da un membro di una moschea dell’area di Seattle che contatto’ l’FBI perché preoccupato per gli atteggiamenti di Williams che non faceva mistero delle sua adesione all’Isis ( aveva giurato fedeltà nel novembre 2020). In particolare era stato scoperto mentre utilizzava i computer della moschea per diffondere filmati di propaganda del gruppo terroristico. A qual punto il 20enne l’FBI ha iniziato a monitorare attraverso un finto complice la sua attività ed è venuto a conoscenza dei suoi sforzi per viaggiare in Medio Oriente e unirsi all’ISIS. A lui ha raccontato i suoi piani poi all’inizio di maggio 2021, Williams ha prenotato un viaggio aereo da Seattle ad Amsterdam e poi in Egitto per unirsi all’ISIS. Venerdì 28 maggio 2021 si è recato all’aeroporto Sea-Tac per prendere la prima tappa del suo volo internazionale ma qui lo aspettavano gli agenti dell’FBI.

Immagine correlata
Stefano Piazza

https://www.confessioni-elvetiche.ch/

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT