lunedi` 15 aprile 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






israele.net Rassegna Stampa
05.02.2024 Un bel regalo a Hamas
Commento di Marco Paganoni

Testata: israele.net
Data: 05 febbraio 2024
Pagina: 1
Autore: Marco Paganoni
Titolo: «Un bel regalo a Hamas»
Riprendiamo dal sito www.israele.net - diretto da Marco Paganoni - un suo articolo del 03/02/24, dal titolo "Un bel regalo a Hamas".
 
Marco Paganoni
Marco Paganoni
Yahya Sinwar sentitamente ringrazia
Yahya Sinwar sentitamente ringrazia, in attesa di quando non potrà più dire grazie

Che sciocchi, come abbiamo fatto a non pensarci prima?

Per porre fine al conflitto in corso e alle sue tragiche conseguenze basta imporre a Israele un cessate il fuoco immediato – togliendogli ogni sostegno politico, diplomatico e militare – e chiedere cortesemente a Hamas, Jihad Islamica e altri stupratori e tagliagole assortiti di rilasciare gli ostaggi e accettare “una pace duratura” che contempli “uno stato palestinese sicuro” accanto a Israele e la garanzia che “non abbia più a ripetersi un attacco come quello del 7 ottobre”.

Insomma, bastava dirlo.

Ma ora che la formula geniale è stata messa nero su bianco da 800 impavidi – ancorché anonimi – funzionari di Stati Uniti e Unione Europea nella loro indignata “Dichiarazione di funzionari pubblici transatlantici su Gaza”, par già di vederli i caporioni di Hamas che si agitano in penosissima difficoltà: “Oddio, ora che ce l’hanno chiesto (di rilasciare gli ostaggi, fare la pace con Israele e non perpetrare altri 7 ottobre) come facciamo a dir di no?”.

Forse, letta la sagace missiva, in queste ore sono anche in preda a una profonda crisi di coscienza da far impallidire la conversione dell’Innominato.

O forse, invece, ringraziano il cielo per questo insperato regalo: centinaia di funzionari in servizio attivo presso i principali stati dell’Occidente che si fanno zelanti portavoce esattamente di ciò che da mesi chiedono (e pretendono, coi più vili ricatti) proprio Hamas e compari jihadisti. Quando si dice l’eterogenesi dei fini.

E Yahya Sinwar sentitamente ringrazia. (Da: israele.net, 3.2.24)

Per inviare a israele.net la propria opinione, cliccare sull'indirizzo sottostante


http://www.israele.net/scrivi-alla-redazione.htm

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT