sabato 13 agosto 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Hillel Neuer smaschera l'antisemitismo dell'Unrwa (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Corriere della Sera Rassegna Stampa
01.08.2022 Inghilterra: Liz Truss verso Downing Street
Cronaca di Luigi Ippolito

Testata: Corriere della Sera
Data: 01 agosto 2022
Pagina: 13
Autore: Luigi Ippolito
Titolo: «Liz Truss verso Downing Street: la campagna per il dopo Johnson punisce già il 'traditore' Sunak»
Riprendiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 01/08/2022, a pag.13, con il titolo "Liz Truss verso Downing Street: la campagna per il dopo Johnson punisce già il 'traditore' Sunak" di Luigi Ippolito.

Risultati immagini per luigi ippolito corriere della sera
Luigi Ippolito

İngiltere'de Liz Truss seçilirse göçmenleri Türkiye'ye gönderecek iddiası -  Tele1
Liz Truss

I giochi appaiono fatti. Da oggi gli iscritti al partito conservatore cominciano a ricevere le schede per votare il successore di Boris Johnson: ma la ministra degli Esteri Liz Truss sembra avere già la vittoria in tasca. La campagna del suo rivale, l’ex Cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak, sta implodendo: e i suoi stessi alleati ammettono in privato che «è finita». Il politico 42enne di origini indiane ha commesso errori e gaffe: soprattutto, non è riuscito a connettersi veramente con la base del partito. Un esempio spicciolo è la decisione di presentarsi ai dibattiti televisivi senza cravatta: un tentativo di apparire «popolare», lui che è un multimilionario sposato a una ricchissima ereditiera indiana. Ma in realtà i supporters dei conservatori, che sono dei tradizionalisti, i leader li preferiscono incravattati. Liz Truss va ripetendo di non dare la vittoria per scontata, anche perché in teoria il risultato finale sarà annunciato solo il 5 settembre: ma il suo team vede già il traguardo.

Boris Johnson admitted to hospital for routine surgery, leaving Raab in  charge | Boris Johnson | The Guardian
Boris Johnson

Dunque la Gran Bretagna si avvia ad avere la terza premier donna, dopo Margaret Thatcher e Theresa May: ma che tipo di prima ministra sarà la Truss? Vedremo sicuramente una leadership in continuità con quella di Boris Johnson: anzi, forse una versione anche più estremizzata. Consiglieri e amici del premier uscente hanno fatto di tutto per sostenere la corsa della ministra degli Esteri, anche perché Sunak è stato visto come il «traditore» che ha pugnalato alle spalle Boris, dimettendosi dal governo e provocandone di fatto la caduta. Liz Truss avrà un atteggiamento ancora più intransigente verso l’Unione europea, anche perché deve pagare dazio a quella destra Tory che le ha garantito l’appoggio. La ministra degli Esteri si è poi distinta per le posizioni da «super-falca» verso Russia e Cina: e si era pure fatta fotografare alla guida di un carro armato. Immagine, questa, che scimmiottava la Thatcher, che è l’idolo della Truss. In economia la probabile futura premier è una neoliberista fautrice della deregulation, dello Stato minimo e del taglio delle tasse. Tutte posizioni che hanno conquistato il cuore della base conservatrice. Resta però da vedere quale sarà il giudizio dell’elettorato in generale: l’appuntemento col destino è fissato alle elezioni politiche del 2024. Sopravviverà il «trussismo»?

Per inviare al Corriere della Sera la propria opinione, telefonare: 02/62821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

lettere@corriere.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT