martedi` 16 luglio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Bet Magazine-Mosaico Rassegna Stampa
07.06.2023 Israele scopre un nuovo giacimento di gas
Commento di David Fiorentini

Testata: Bet Magazine-Mosaico
Data: 07 giugno 2023
Pagina: 1
Autore: David Fiorentini
Titolo: «Israele scopre un nuovo giacimento di gas»
Riprendiamo da BET Magazine-Mosaico di giugno 2023, il commento di David Fiorentini con il titolo "Israele scopre un nuovo giacimento di gas".

David Fiorentini | UGEI
David Fiorentini

Israel to build new natural gas pipeline from its offshore rig direct to  Egypt | The Times of Israel

Il Ministero dell’Energia israeliano e la compagnia petrolifera greco-britannica Energian hanno ufficialmente annunciato la scoperta di un nuovo giacimento di gas naturale al largo delle coste israeliane. Secondo le prime stime, il campo contiene circa 68 miliardi di metri cubi di gas, un numero notevole se considerato che il fabbisogno annuale israeliano si attesta poco sotto i 13 miliardi di metri cubi. Il nuovo giacimento è stato denominato “Katlan”, che in ebraico significa “Orca”, e si classifica come la quarta scoperta più vasta al largo delle coste israeliane. Sul podio salgono le riserve di Leviathan con oltre 600 miliardi di m3, seguito da Tamar con 300 miliardi di m3 e Karish-Tanin con circa 100 miliardi di m3, anch’esso di proprietà di Energian. “Questa scoperta creerà un valore considerevole per tutti i nostri partner e aprirà nuove opportunità per il gas israeliano sia nel mercato locale che in quello regionale, contribuendo al benessere dell’economia israeliana nel suo complesso”, ha dichiarato Matthew Rigas, amministratore delegato di Energian. La joint venture greco-britannica ha già individuato due potenziali rotte di esportazione per il gas estratto da Katlan. Nel dicembre 2021, infatti, l’azienda aveva firmato un memorandum d’intesa con la Egyptian Natural Gas Holding Company (EGAS) per la vendita di una quantità media di 3 miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno per un periodo di 10 anni. Inoltre, l’azienda sta valutando la possibilità di esplorare altri mercati di esportazione europei tramite nuovi gasdotti o partnership con Cipro ed Egitto. Una scoperta che ha ricevuto anche il plauso del ministro dell’Energia, Israel Katz, il quale ha sottolineato come “le riserve di Katlan, insieme alle già presenti in Israele, abbia trasformano il panorama dell’economia energetica locale, rendendo Israele una potenza energetica globale”. Dal reperimento delle prime riserve di gas naturale al largo delle coste israeliane nel 2004, lo Stato di Israele ha generato entrate pari a circa 5,35 miliardi di dollari, che sono stati convogliati nel settore del welfare. Solo nel 2022, Israele ha ricevuto 45,5 milioni di dollari in royalties dalle compagnie che operano nei suoi giacimenti offshore.

Per inviare a Bet Magazine-Mosaico la propria opinione, telefonare: 02/483110225, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

bollettino@tin.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT