sabato 25 maggio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Libero Rassegna Stampa
19.04.2024 Segre: Utopia confrontarsi con i contestatori
Cronaca di Daniele Dell'Orco

Testata: Libero
Data: 19 aprile 2024
Pagina: 6
Autore: Daniele Dell'Orco
Titolo: «Segre: Utopia confrontarsi con i contestatori»

Riprendiamo da LIBERO del 19/04/2024, a pag. 6, con il titolo "Segre: Utopia confrontarsi con i contestatori" cronaca di Daniele Dell'Orco.

Daniele Dell'Orco
Daniele Dell'Orco

Liliana Segre. Dopo l'episodio che ha coinvolto Maurizio Molinari, a cui non hanno permesso di parlare alla Federico II di Napoli, anche la senatrice a vita crede che il dialogo con i collettivi violenti sia "un'utopia"

Il grado di pericolosità delle formazioni studentesche composte da antagonisti negli atenei italiani è in costante aumento. L’ultimo episodio riguarda la guerriglia di martedì a Roma, del collettivo Cambiare rotta all’Università La Sapienza. Il tutto continuando a fomentare l’odio nei confronti di Israele. Per questo il capogruppo di Fratelli d’Italia nella Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, Marco Scurria, ha proposto di «andare come Commissione nelle università dove accadono iniziative violente antisemite e discriminatrici con l’obiettivo di ristabilire democrazia e creare un confronto libero e democratico, dove adesso non si riesce purtroppo a farlo». L’idea, contenuta in una nota stampa del senatore di FdI, è stata accolta con una certa freddezza dalla senatrice a vita Liliana Segre: «E' molto bello quello che lei ritiene possa fare questa Commissione - ha detto -, è una bella idea ma utopica. Se non fanno parlare Molinari...». Il riferimento è all’episodio del 14 marzo, quando al direttore di Repubblica venne impedito dagli stessi antagonisti di intervenire in un incontro nella facoltà di ingegneria di Napoli al grido di «fuori i sionisti dalle Università». Qualcosa per contrastare questa deriva però bisognerà pur farla. Ed ecco perché il ministro delle Università e della Ricerca, Annamaria Bernini, ha accolto positivamente la proposta di Scurria: «Mi piace molto questa proposta e la considero assolutamente praticabile. Credo nel potere di questa commissione», ha commentato il Ministro. Qualcosa si muove intanto anche dal punto di vista giudiziario. Mentre continuano le indagini dopo gli scontri tra studenti e polizia alla Sapienza, la Digos e la questura di Roma hanno identificato e denunciato 32 persone (2 minorenni) protagoniste dell’occupazione del 25 marzo, quando una sessantina di aderenti ai movimenti Cambiare Rotta, Fronte della Gioventù Comunista, Coordinamento Collettivi Sapienza e Zaum hanno preso possesso, fino al giorno successivo, dell’aula magna del rettorato dell'ateneo.

 

Per inviare a Libero la propria opinione, telefonare: 02/99966200, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@liberoquotidiano.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT