mercoledi` 07 dicembre 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Dubai ricorda la Notte dei Cristalli (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Libero Rassegna Stampa
07.04.2022 I pacifisti sembrano i negazionisti nazi
Commento di Iuri Maria Prado

Testata: Libero
Data: 07 aprile 2022
Pagina: 4
Autore: Iuri Maria Prado
Titolo: «I pacifisti sembrano i negazionisti nazi»
Riprendiamo da LIBERO di oggi, 07/04/2022 a pag.4, con il titolo "I pacifisti sembrano i negazionisti nazi", il commento di Iuri Maria Prado.

Solita piazza pacifista: un buffetto a Putin e insulti a Usa e Nato -  ilGiornale.it

Dice il pacifista che quelle nell'ospedale erano gravidanze isteriche. Dice il pacifista che a Mariupol c'era tanta corruzione. Dice il pacifista che lo smalto delle unghie della donna cadavere a Bucha è finto. Dice il pacifista che i cani uccisi in Ucraina non avevano la vaccinazione. Dice il pacifista che Zelensky non paga i contributi alla colf. Dice il pacifista che le fosse comuni le han fatte gli ucraini, ed erano abusive. Dice il pacifista che a quelli là gli hanno legato le mani dietro alla schiena per salvarli, perché se no finiva che usavano le armi della Nato. Dice il pacifista che ci vuole un'indagine sui superstiti, vai a vedere che non siano colpevoli che l'hanno fatta franca. Dice il pacifista che le automobili schiacciate dai carri russi erano in terza fila. Dice il pacifista che i ciclisti ucraini avevano le armi chimiche. Dice il pacifista che la bambina con la scritta sulla schiena l'ha pagata Biden. Dice il pacifista che a Kiev manca la cultura antimafia. Dice il pacifista che i reporter ucraini non sono iscritti all'Ordine dei giornalisti. Dice il pacifista che i profughi sono disinformati perché credono che ci sia la guerra e invece è un'operazione speciale. Dice il pacifista che per il 25 aprile ci vuole la par condicio: basta le sassaiole solo sulla Brigata Ebraica, un po' anche contro l'ambasciata ucraina. Dice il pacifista che gli gli ebrei ammazzati non erano sei milioni, ma cinque milioni novecentonovantanovemilanovecentonovantanove. Ah, no, chiedo scusa questo non è il pacifista, è il negazionista nazista.

Per inviare a Libero la propria opinione, telefonare: 02/99966200, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

lettere@liberoquotidiano.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT