domenica 26 giugno 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Studioso islamico Usa: parole di odio contro Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Libero Rassegna Stampa
13.02.2022 Barbero il cattocomunista dà i numeri
Commento di Andrea Morigi

Testata: Libero
Data: 13 febbraio 2022
Pagina: 15
Autore: Andrea Morigi
Titolo: «Per lo storico Barbero 'la Thatcher e Reagan bruciano all'inferno'»
Riprendiamo da LIBERO di oggi, 13/02/2022, a pag.15 con il titolo "Per lo storico Barbero 'la Thatcher e Reagan bruciano all'inferno' ", il commento di Andrea Morigi.

Immagine correlata
Andrea Morigi

Alessandro Barbero: «No al Green pass all'università». Il professore firma  l'appello- Corriere.it
Alessandro Barbero

«La lotta di classe l'hanno vinta i ricchi e tutti l'hanno accettata, questa è colpa della Thatcher e Reagan, che brucino all'inferno». Ha esordito così venerdì sera, in un'intervista a PropagandaLive su La7, Alessandro Barbero, uno storico che si era già dichiarato comunista ed ex iscritto del Pci, ed è ora diventato un personaggio televisivo e uno youtuber. È convinto che solo in una «concezione distorta può nascere l'idea che la falce e martello faccia orrore quanto la svastica». È come affermare che le vittime dei regimi totalitari comunisti sono di serie B e non meritano la stessa pietà di quelle perseguitate dal nazionalsocialismo. A sua discolpa, l'accademico torinese non può nemmeno accampare la propria ignoranza. Si, è uno specialista di storia medioevale e magari non è altrettanto ferrato nello studio degli eventi del secolo scorso e della contemporaneità. Ma è proprio perché si è formato alla scuola di coloro che hanno interpretato la storia medioevale con le lenti deformi del marxismo, cioè come una lotta fra padroni e servi della gleba, che ora vede la realtà in maniera distorta. Del resto, chi sbaglia storia, sbaglia anche politica.

Per inviare a Libero la propria opinione, telefonare: 02/99966200, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

lettere@liberoquotidiano.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT