venerdi 12 luglio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
24.06.2024 I lettori ci scrivono, Deborah Fait risponde
Lettere a Informazione Corretta

Testata: Informazione Corretta
Data: 24 giugno 2024
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «A proposito dell'odio dei più piccoli»

Lettera: A proposito dell'odio dei più piccoli

Cara Deborah

"Forse un giorno capirete". Forse. Anni fa un signore mi confidava che, alla scuola della sua nipotina, una compagna di otto o nove anni, musulmana, tutta contenta, diceva agli altri ragazzini: presto vi sgozzeremo tutti. Sulle pagine di Fb, nello stesso periodo, una signora, che mi ha tolto l'"amicizia", cui avevo raccontato ingenuamente l'episodio, diceva “che vuoi che sia....sono bambini!” Il grave proprio è che sono bambini!!! Pauroso.
Un affettuoso Shalom.

 Mara di Bologna

Cara Mara, 

Si, è pauroso, hai ragione. L’odio dei più piccoli non si può accettare, fa male e fa molta impressione perché è il risultato di un’educazione violenta da parte dei grandi. Soprattutto non si può giustificare. Ho scritto altre volte che mio figlio, in prima elementare, si è sentito dare dello “sporco ebreo” da un bambino della sua età. Non so che uomo sia diventato quel bambino ma, se il buongiorno si vede dal mattino, non ho molte speranze.
Un affettuoso shalom


takinut3@gmail.com

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT