sabato 13 luglio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
18.06.2024 Qatar: Chi sono i negoziatori di Hamas e loro legami con gli USA
Analisi di Gabriel Barouch

Testata: Informazione Corretta
Data: 18 giugno 2024
Pagina: 1
Autore: Gabriel Barouch
Titolo: «Qatar: Chi sono i negoziatori di Hamas e loro legami con gli USA»

IC Mappamondo: Qatar: Chi sono i negoziatori di Hamas e loro legami con gli USA
Analisi di Gabriel Barouch

Il Qatar, alleato di ferro degli USA, finanzia il terrorismo islamico internazionale che vuole distruggere Israele e l'America. Nella foto sopra, incontro al vertice tra Hamas e Qatar.

Il Qatar opera in regime semi-costituzionale autoritario, monarchia, con l’emiro come capo di stato e amministratore delegato.

L'attuale emiro ereditario, Tamim bin Hamad al-Thani, detiene un'importante autorità esecutiva e legislativa.

 Il Qatar, dalla metà degli anni ’90,sono diventati una base per la leadership della Fratellanza Musulmana.

  La Fratellanza Musulmana, conosciuta anche come Società dei Fratelli Musulmani, è un'organizzazione islamica sunnita transnazionale fondata in Egitto dallo studioso e insegnante islamico Hassan al-Banna nel 1928. L'organizzazione mira a creare uno stato governato dalla legge della sharia sotto un califfato, il cui slogan è "L'Islam è la soluzione". Inizialmente si concentrò su attività religiose e sociali, come l'insegnamento agli analfabeti e la creazione di ospedali e imprese commerciali. Successivamente avanzò nell’arena politica, cercando di porre fine al controllo coloniale britannico sull’Egitto.

La Fratellanza è stata coinvolta in vari movimenti politici e sociali in Medio Oriente e in Europa. In Egitto, è stato legalizzato nel 2011 e ha vinto diverse elezioni, comprese le elezioni presidenziali del 2012, ma è stato successivamente bandito e dichiarato un’organizzazione terroristica dopo che i militari avevano rovesciato il governo.

L'organizzazione è attiva in diversi paesi europei, tra cui Francia, Germania e Russia. In Francia ha una presenza significativa attraverso l’Union des organizzazioni islamiques en France (UOIF), che conta circa 50.000 membri e gestisce 147 moschee e 18 scuole islamiche. In Germania, la Comunità islamica tedesca (IGD) è un'organizzazione per procura della Fratellanza. In Russia la Fratellanza è vietata come organizzazione terroristica.

La Fratellanza è stata accusata di violenza e terrorismo in alcuni Paesi. Tuttavia, molti dei suoi rami hanno rinunciato alla violenza e hanno condannato il proprio passato violento. L'influenza politica dell'organizzazione è stata ancora significativa, in particolare durante la primavera araba, negli ultimi anni ha dovuto affrontare gravi repressioni.

I Fratelli Musulmani, hanno  generato al-Qaeda, e altri movimenti terroristi.  Il Qatar permette ai loro religiosi più anziani di andare in televisione per giustificare gli attentati.

Il Qatar dà rifugio ai terroristi, ospita capi della leadership di Hamas, tra cui Ismail Haniyeh, Khalil al-Hayya e Khaled Mashal, in hotel di lusso a Doha.

Nashti, il capo di al-Qaeda nella penisola arabica nel 2000, entrò in Arabia Saudita con un passaporto del Qatar.

Gli americani lo sanno. Il mondo lo sa. Eppure sta finanziando terroristi negli Emirati, in Bahrein, Arabia Saudita e Kuwait. Ha finanziato Hezbollah in Iraq con 500 milioni di dollari e 50 milioni al generale iraniano Qasem Soleimani, che, fino alla morte è stato capo della Niru-ye Qods, l’unità delle Guardie della Rivoluzione responsabile della diffusione dell’ideologia khomeinista. 

Il Qatar usa le loro piattaforme mediatiche ( Jazeera e altre) per diffondere l’odio a livello locale e mondiale. E’il Qatar che invia arme a al-Queda in Libia.
L’emiro del Qatar era d’accordo con Gheddafi su come assassinarel'allora principe ereditario, poi re, dell'Arabia Saudita.

Gli USA hanno una lista di gruppi terroristici che vivono in Qatar:

 -          Hamas: il Qatar ha finanziato apertamente Hamas, un gruppo che continua a minare la stabilità regionale.

-          Al-Qaeda: il Qatar ha sostenuto gruppi estremisti legati ad al-Qaeda, compreso il Fronte Al-Nusra in Siria.

-          Ansar al-Shari'a a Bengasi e inTunisia: questi gruppi generano capitale a livello locale e si sono allontanati dai modelli tradizionali di raccolta fondi, facendo affidamento maggiormente sull'attività criminale per il sostegno finanziario.

-          Ansar Dine e MUJAO in Mali: il Qatar è stato accusato di finanziare questi gruppi legati ad al-Qaeda e attivi nel nord del Mali.

-          Talebani: il Qatar ha legami con i talebani,organizzazione terroristica.

-          Ribelli Houthi nello Yemen: l’emittente televisiva finanziata dal Qatar, Al Jazeera, è stata accusata di sostenere i ribelli Houthi nello Yemen.

Il Qatar cerca di darsi una immagine moderna e aperta al mondo occidentale. Ha ospitato e continua a ospitare numerosi importanti eventi mondiali in vari settori quali:

  • Campionato del mondo di Formula 1: il campionato del mondo di Formula 1 2024 si svolgerà sul circuito internazionale di Lusail dal 29 novembre al 1 dicembre 2024.
  • Coppa del mondo per club FIFA, nel 2019 e nel 2020.

-          Coppa araba FIFA: il Qatar ha ospitato la Coppa araba FIFA nel 2021.Coppa del Mondo FIFA: il Qatar ha ospitato con successo la Coppa del Mondo FIFA nel 2022.

-          Gran Premio del Qatar 2023: il Gran Premio del Qatar 2023 si è svolto sul Circuito Internazionale di Lusail dal 6 all'8 ottobre 2023, con un'esclusiva gara sprint di qualificazione di F1 sotto i riflettori.

 Come è possibile tutto ciò? Accordi bilaterali con gli USA!

 Gli Stati Uniti hanno stabilito relazioni diplomatiche con il Qatar nel 1972 in seguito all'indipendenza del Qatar dal Regno Unito. 

I due paesi si coordinano strettamente su un’ampia gamma di questioni regionali e globali, con il Qatar che gioca un ruolo influente nella regione; 

-          Il Qatar ospita la più grande presenza militare statunitense in Medio Oriente presso la base aerea di Al Udeid, che funge da hub strategico per le operazioni statunitensi nella regione. 

-          Gli Stati Uniti sono il più grande investitore straniero del Qatar e la principale fonte di importazioni. Oltre 120 aziende statunitensi operano in Qatar, in particolare nel settore del petrolio e del gas. Il Qatar ha inoltre annunciato l’intenzione di investire 45 miliardi di dollari negli Stati Uniti. 

-          Il Qatar ospita campus distaccati di diverse importanti università statunitensi e migliaia di studenti del Qatar studiano ogni anno negli Stati Uniti, promuovendo scambi educativi e culturali. 

-          Il Qatar ha svolto un ruolo fondamentale come mediatore e intermediario per gli Stati Uniti, facilitando il rilascio dei prigionieri americani detenuti dall’Iran agendo come potenza protettrice in Afghanistan. I legami del Qatar con gruppi come Hamas lo hanno reso anche un partner prezioso per gli Stati Uniti nella risoluzione dei conflitti nella regione. 

 I due paesi appartengono a molte delle stesse organizzazioni internazionali, tra cui l’ONU, il FMI, la Banca Mondiale e l’OMC. Il Qatar è anche un osservatore presso l’Organizzazione degli Stati americani. 

In sintesi, gli Stati Uniti e il Qatar hanno sviluppato una partnership forte e articolata che abbraccia la sfera politica, economica, della sicurezza, dell’istruzione e della cultura, rendendo il Qatar  fondamentale per gli Stati Uniti in Medio Oriente.

 Conclusione: No Comment


Gabriel Barouch


(Copyright/ tutti i diritti riservati 2024)


takinut3@gmail.com

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT