sabato 13 luglio 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
17.06.2024 Un quadro delle future guerre per procura con minacce dirette
Analisi di Gabriel Barouch

Testata: Informazione Corretta
Data: 17 giugno 2024
Pagina: 1
Autore: Gabriel Barouch
Titolo: «Un quadro delle future guerre per procura con minacce dirette»

IC Mappamondo: Un quadro delle future guerre per procura con minacce dirette
Analisi di Gabriel Barouch

Putin sta ricalcando la politica estera imperialista di Stalin e dell'URSS. Insieme a lui, anche la Repubblica degli ayatollah iraniani.

Ciò che accade in Israele è la punta dell’iceberg delle nuove ‘guerre per procura’ che plasmeranno il futuro geopolitico del prossimo decennio.
L’esempio dell’Iran:

           - appoggia Hamas nella guerra Israele-Gaza. 

           - sostiene Hezbollah nel lancio quotidiano di razzi e missili lungo il confine tra Israele e Libano. 

           -  arma gli Houthi, che sparano contro le navi mercantili protette dalla Marina americana. 

           - è anche il protettore delle milizie più piccole che hanno attaccato ripetutamente le truppe statunitensi in Iraq e Siria, per lo più con droni.

 Queste guerre sono motivate da un possibile conflitto armato tra potenze nucleari che provocherebbe una guerra nucleare globale, il che ha reso l’uso di delegati ideologici un modo più sicuro per condurre le ostilità.

 La guerra della Russia aIl’Ucraina ha visto gli Stati Uniti e altre potenze occidentali a sostenere l’Ucraina con armi e aiuti militari, mentre Putin definiva gli Stati Uniti un nemico.

L’addetto stampa di Putin, Dmitry Peskov, ha affermato durante una conferenza stampa: “Ora siamo un paese nemico per loro, proprio come loro lo sono per noi”.

 Il Cremlino aveva precedentemente definito gli Stati Uniti e le nazioni occidentali che sostengono l’Ucraina “stati ostili” o “avversari” a causa delle armi fornite dagli americani.

 Tuttavia, secondo “Agentstvo”, un sito investigativo russo indipendente, questa è la prima volta che gli Stati Uniti vengono pubblicamente etichettati dalla Russia come uno stato “nemico”.

 Putin ha promesso ritorsioni non solo contro gli Stati Uniti, ma anche contro altri alleati occidentali dell’Ucraina che hanno rimosso le restrizioni sull’uso delle armi contro Mosca.

 La minaccia

 Le navi da guerra russe sono entrate nel porto principale di Cuba – (a 150km dagli USA) nell’ultima dimostrazione di forza navale da parte di Mosca.

L’Ammiraglio Gorshkov definisce la nave di testa del convoglio una nave da guerra leggera da governare e facilmente manovrabile, uno dei modelli più moderni della marina russa. È in grado di effettuare attacchi missilistici a lungo raggio e di guerra antisommergibile, essendo difficile da individuare con i radar a causa dell'uso della tecnologia stealth. La nave è equipaggiata con missili ipersonici Zircon, che secondo Putin in passato possono volare nove volte più velocemente della velocità del suono a una distanza di oltre 1.000 km (più di 620 miglia). Trasporta anche missili da crociera Kalibr e Oniks. Inoltre:

  • Kazan:  un sottomarino a propulsione nucleare che ospita un reattore nucleare. Si ritiene che il veicolo sia dotato anche di missili Kalibr e Oniks.
  • Pashin, la petroliera della flotta, e un rimorchiatore di salvataggio, Nikolai Chiker, completano il convoglio come veicoli di supporto.

 Lo show-off navale ha anche lo scopo di rassicurare gli alleati latino americani di Mosca – Cuba e Venezuela, sul suo continuo sostegno contro Washington.

 Quali altri paesi verrebbero utilizzati dalla Russia per guerre per procura e/o minaccia dirette?
Alcuni paesi noti quali Korea del Nord , Bielorussia, Syria, alcune nazioni Sud Africane, la Serbia e infine L’Iran, che rientrerebbe in un quadro complesso Russo di guerra per procura contro l’occidente e i suoi alleati, di cui molti regni quali Arabia Saudita, Bahrein e, ovviamente, Israele.


Gabriel Barouch


(Copyright/ tutti i diritti riservati 2024)


takinut3@gmail.com

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT