martedi` 04 ottobre 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'esempio di Golda Meir


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
06.03.2022 Deborah Fait risponde ai lettori
Ucraina, Russia, Nato

Testata: Informazione Corretta
Data: 06 marzo 2022
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «Ucraina, Russia, Nato»

Russia-Italia, Trani:
Vladimir Putin

Carissima Deborah, un caro saluto. Per essere breve, non le pare che buona parte di coloro che riconoscono alla Russia di Putin la valida ragione di sentirsi accerchiata dalla Nato sia la stessa che poi nega ad Israele non solo di sentirsi accerchiato da nemici veri, ma anche di essere minacciata nella sua esistenza e di potersi difendere?

Dr Diego Albieri

 Gentile Diego, Non so se sia valida la ragione della Russia di sentirsi accerchiata dalla NATO ma in certo senso lei ha ragione perché chi è filorusso, è anche contro Israele e il suo diritto a difendersi. La Russia confina con 18 stati la maggior parte dei quali non fa parte della Nato quindi la paura dell'accerchiamento è stata soltanto una scusa per invadere l'Ucraina. Un cordiale shalom

***

Carissima Deborah, sono un po' confuso. Ignoro le ragioni per le quali Zelenski abbia rivolto un appello agli ebrei. Gli ebrei scappati da tutt'Europa in Israele perché dovrebbero correre in aiuto agli ucraini, posso capire che ci possa essere una simpatia per loro, ma non posso credere che gli ebrei si aspettino riconoscimento da parte degli europei, poi sono pronto a gridare al miracolo. l'Europa ha commesso tantissimi errori ,e uno di questi sicuramente è stato l'ostracismo verso la Russia, l'Europa ha trattato coi peggiori criminali ma non ha saputo intavolare un serio confronto con Putin, mi è venuto in mente Bibi, forse l'unico che avrebbe trattato Putin a dovere. (Mentre scrivo a una radio italiana molto conosciuta un commentatore ha appena detto perché non si parla della palestina dove cadono le bombe e muoiono i bambini palestinesi) Non ho alcuna simpatia particolare per i russi ma le azioni intraprese dagli occidentali in questi giorni me li fa vedere come gli ebrei dopo le leggi razziali, è caccia ai russi tutti. Forse , sono solo confuso. Saluti

Luigi Russo

 Gentile Luigi, Zelensky avrebbe voluto ricevere armi invece sono arrivati da Israele aiuti in tonnellate di viveri, medicine, coperte, ospedali da campo, medici e paramedici ma tutti civili, non militari dell''IDF. Israele, pur essendo solidale con l'Ucraina, è in una situazione particolare, ha migliaia di missili di Hezbollah, in Siria, puntati contro, quindi deve avere via libera per poter intervenire chirurgicamente contro i terroristi e i cieli siriani sono controllati da Putin. Riguardo all'Europa è vero che ha trattato e continua a trattare con i peggiori criminali, incominciando da Arafat, per finire con gli ayatollah iraniani, l'Europa non ha mai schifato nessuno, anzi, peggio erano e più piacevano. Sono scandalizzata per come l'occidente tratta il popolo russo, i boicottaggi non si contano, studenti russi vengono cacciati dalle università, gli sportivi dalle gare internazionali. Una vera e propria vergogna indegna di popoli civili, del resto l'occidente ha fatto molta pratica perseguitando, boicottando e dando la caccia agli ebrei non solo durante la Guerra Mondiale. È attualità da sempre. Un cordiale shalom

takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT