mercoledi` 05 ottobre 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'esempio di Golda Meir


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
05.03.2022 Deborah Fait risponde ai lettori
La guerra in Ucraina

Testata: Informazione Corretta
Data: 05 marzo 2022
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «La guerra in Ucraina»

Russia-Italia, Trani:
Vladimir Putin

Gentile Deborah: condivido il suo articolo, ma mi permetta di dissentire sulla conclusione. Donald Trump, durante il suo mandato, ha firmato importanti atti in favore della pace, e difeso la legittimità e la sicurezza di Israele; merito questo, secondo me, grazie ai suoi validi collaboratori. Peccato aver rovinato il tutto nella fase finale. Di sicuro Kim Jong-un è una pulce rispetto al criminale russo. In quanto ad un confronto Trump-Putin, non voglio nemmeno pensarci. Un caro saluto.

 Angelo

 Gentile Angelo, Donald Trump e Bibi Netanyahu, con i loro validi collaboratori, sono stati i due personaggi fondamentali per l'avanzamento della distensione tra Israele e una parte dei paesi arabi, per non parlare dell'importanza dell'ambasciata americana a Gerusalemme. Quanto a criminalità non saprei a chi dare la palma d'oro, se a Putin o al coreano, a mio parere sono pericolosi entrambi. Non vedremo mai un confronto Trump-Putin, ci resterà la curiosità di sapere come sarebbe andato.
Un cordiale shalom

***
 
Gentile Deborah, Mi fa un po' tenerezza il Signor Cattani… Signor Cattani, davvero, deve rassegnarsi: gli Italiani, come tutti gli Europei hanno dato la caccia ai concittadini Ebrei...Molti li hanno salvati, ma molti no…Si vede bene in una scena de Il Pianista, a Varsavia, Polonia, ma fa lo stesso: la condomina bionda con la vestaglia rosa che aggredisce Szpilman e gli chiede i documenti, invece di aiutarlo. Una volta ho letto che solo dopo che Galeazzo Ciano fu ucciso, gli Ebrei italiani non ebbero scampo...non so.... Comunque, Sig. Cattani, bisogna chiedersi: cosa avrei fatto io nella mia vita se fossi vissuto nel 1943 e mi fossi trovato a poter aiutare delle persone in pericolo di morte e a rischio della mia vita? Se la maggioranza di noi rispondesse "Farei di tutto per salvarle", allora davvero la Storia sarebbe diversa, altrimenti la salvezza che viene dai pochi non sarebbe più la normalità tra esseri umani, ma eroismo. E bisogna chiederselo anche nel quotidiano. Sig. Cattani: anche gli Italiani sono stati "cattivi". Saluti,

Antonella

 Gentile Antonella, Purtroppo il detto "Italiani, brava gente", è stato ampiamente smentito dai fatti storici e non soltanto riguardo agli ebrei, ma dalla presenza fascista in Africa e in Grecia cui dovevano "spezzare le reni". È vero che nella Francia occupata dai nazisti gli ebrei cercavano di scappare nella zona occupata dagli italiani dove la vita era leggermente più rilassata e la paura ogni tanto lasciava spazio anche a un po' di quiete. Alla fine però nessuno ebbe scampo e più di un terzo degli ebrei italiani furono sterminati. Gli atti di eroismo, come lei giustamente scrive, non furono la normalità ma l'eccezione e i nomi di chi ebbe coraggio sono tutti scritti, ognuno sotto il suo albero, nel Viale dei Giusti di Gerusalemme. Un cordiale shalom

***
Gentile Deborah, Prima di leggere la sua rubrica di risposta ai lettori, ho letto la recensione al testo: 'Di pura razza italiana', di Mario Avagliano, Marco Palmieri Fascismo, razzismo, antisemitismo nell'Italia di Mussolini. Credo che andrebbe letto da noi tutti; aggiungo solo che la "morte" non è solo quella fisica, ma soprattutto anche quella civile e morale. Per quanto riguarda l'attuale tragedia Ucraina, un importante aspetto è quello di aver smascherato alcuni nostri politici e le posizioni di alcuni Premier come quello indiano, e dichiarazioni come quella di Trump, di cui non ho capito il "genio" dato al criminale Putin. Un cordiale saluto...

Angelo

 Gentile Angelo, Ho ordinato il libro "Di pura razza italiana" e spero di riceverlo presto. Si, è un testo che molti dovrebbero leggere. Quanto alla tragedia che sta vivendo l'Ucraina, ormai non ci sono parole, ogni giorno, ogni ora, ogni minuto è più drammatico di quello precedente. Ormai i morti non si contano più e Putin minaccia la bomba, bombarda le centrali nucleari e non arretra di un passo. Stiamo vivendo in un brutto mondo e non vedo proprio la fine del tunnel. Un cordiale shalom

takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT