venerdi 25 giugno 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'Autorità palestinese insegna ai giovani che i terroristi sono 'martiri' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
07.06.2021 Deborah Fait risponde a un lettore
Combattere con la democrazia

Testata: Informazione Corretta
Data: 07 giugno 2021
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «Combattere con la democrazia»

Israel Flags against blue sky - GV Wire

D.ssa Deborah, interessante conoscere il suo parere sull’aspetto culturale, battere il chiodo come sapete farlo coinvolgendo anche le autorità religiose quale rimedio o soluzione di tanti mali. Al Sissi cerca di farlo va sostenuto invece di combatterlo. Prima di lui il “popolo” era spinto a incendiare le chiese, con lui sinagoghe e chiese sono ripristinate e l’impegno a spegnere gli incendi religiosi in Egitto è notevole nonostante la strada sia in salita. Pensando a qualcosa di costruttivo seconda lei ce altra soluzione?grazie.Cordiali saluti "impegnarsi per ciò che vale e permane"

Giuseppe Samir Eid

Gentile Giuseppe,
Israele è un paese laico nonostante i gruppi religiosi che al suo interno vivono in totale libertà di idee e di culto, ogni tanto esagerino. Riguardo agli episodi avvenuti in Israele durante l'attacco terroristico da Gaza, sono stati fermati quasi subito. Lei parla di ebrei ortodossi e io le rispondo che i disordini sono incominciati dai cittadini arabi il cui animo è stato infiammato da messaggi via internet dai gruppi terroristici e dalla Turchia. Gli ebrei hanno risposto con violenza che, anche se non è una risposta eticamente dovuta, era impossibile evitare. Ha mai sentito dire "enough is enough"? bene, quando è troppo è troppo e anche gli ebrei hanno diritto di essere stufi di essere attaccati a coltellate, a bombe, e di sentirsi anche dire che devono sopportare e stare calmi. Israele non ha bisogno di Al Sisi, noi combattiamo queste violenze con la democrazia e chi esagera e commette crimini, sia arabo che ebreo o circasso, viene portato in giudizio. In Israele sia gli imam che i rabbini che i politici hanno invocato la pace tra i cittadini. Purtroppo altri imam nei territori cosiddetti palestinesi parlano di morte e violenza e allora lei dovrebbe mandare un messaggio ai maggiorenti arabi che parlano di eliminare il popolo ebraico.
Un cordiale shalom

takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT