giovedi` 23 settembre 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ecco che cos'è Hamas (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
20.02.2021 I media e Israele
Deborah Fait risponde a un lettore

Testata: Informazione Corretta
Data: 20 febbraio 2021
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «I media e Israele»

Risultato immagini per repubblica logo

Gentilissima Deborah, ieri ( lunedì 15.02 ) su Repubblica / inserto Affari e Finanza è stato pubblicato su due pagine un interessantissimo articolo su Israele definita come la Start-up Nation, il polo mondiale della tecnologia. L'articolo elogia dall'inizio alla fine la politica israeliana di sviluppo della tecnologia, l'educazione tecnologica che viene trasmessa ai giovani israeliani fin da bambini e perfino l'esercito con il servizio militare obbligatorio per ragazzi e ragazze, che costituisce un trampolino di lancio delle nuove tecnologie con interessanti ricadute sul settore civile. E' molto raro trovare sulla stampa nazionale un articolo che racconti delle verità su Israele e soprattutto che descriva in modo così dettagliato una serie di fatti di cui Israele può andare orgogliosa. Cordiali saluti

Enrico Stradoni

Gentile Enrico,
Fa molto piacere leggere articoli benevoli nei confronti di Israele. Come lei dice giustamente è cosa rara e per questo molto apprezzata. Israele è da molti anni il polo mondiale della tecnologia ed è da sempre una grande democrazia nonostante debba affrontare mille problemi di sicurezza. Tutto questo però non aveva mai suscitato ammirazione all'estero e lo sappiamo. Recentemente le cose sono un po' cambiate ed è accaduto grazie alla grande maestria e organizzazione con cui Israele ha affrontato il pericolo grave e molto complesso del Covid. Questo fatto ha provocato nel mondo due reazioni: la prima è appunto di ammirazione e di rispetto. La seconda, da parte dei soliti malati di un virus molto più contagioso del corona, è di odio e di esecrazione. Noi siamo felici per la prima e continuiamo a difenderci dalla seconda. Grazie per la segnalazione.
Un cordiale shalom

takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT