martedi` 05 marzo 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
02.08.2016 Lettera al Signor Tahar Ben Jelloun
di Daniel Gal

Testata: Informazione Corretta
Data: 02 agosto 2016
Pagina: 1
Autore: Daniel Gal
Titolo: «Lettera al Signor Tahar Ben Jelloun»

Lettera al Signor Tahar Ben Jelloun
di Daniel Gal

(Traduzione dal francese di Yehudit Weisz)

Immagine correlata
Tahar Ben Jelloun

Ho voglia di urlare tutta la mia rabbia. Ieri ho letto su Le monde la sua lettera ai musulmani. Per un istante mi è parso di cogliervi un respiro nuovo, ma ahimè, non è stato che un momento di illusione, mi son lasciato ingannare volendo per un attimo credere ad un cambiamento e ad un’improvvisa apertura mentale da parte sua, ma degli amici mi hanno risvegliato di soprassalto inviandomi la sua intervista di pochi giorni fa su France Inter.

Ho capito subito di essermi sbagliato, i suoi esercizi di Takyyia non ingannano nessuno. Mi vuole spiegare com’è possibile che uccidere una ragazzina ebrea di 12 anni immersa nel sonno, sia un atto di resistenza palestinese? Com’è possibile che macellare a colpi d’ascia degli ebrei che pregano in una sinagoga non sia un atto terroristico ma un atto di resistenza e di lotta del popolo palestinese?

Le sue affermazioni incoraggiano i terroristi. Com’è possibile classificare il terrorismo in categorie diverse? E resistenza? E’ semplicemente mostruoso, immondo e la sua lettera viscida e subdola non ingannerà nessuno. Nessuno si lascerà ingannare nel vederla fare delle classificazioni, proprio come fanno di solito gli antisemiti. Ma lei non ce la farà, perché un giorno la verità verrà a galla. Una menzogna è sempre una menzogna e un atto terroristico resta un atto terroristico, Signor Tahar Ben Jelloun, anche quando si uccide una bambina ebrea nel sonno. Lei dovrebbe saperlo: il sangue ebreo non è meno prezioso di un altro sangue

Immagine correlata
Daniel Gal, Console generale d'Israele a Milano dal 1987 al 1992; Console generale d'Israele a Montreal (Canada) dal 1994 al 1999; Ambasciatore in Costa Rica e America Centrale dal 1999 al 2002.

Con questo articolo inizia la sua collaborazione a Informazione Corretta


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT