sabato 27 novembre 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ricordiamo i profughi dimenticati (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
17.09.2011 Pagine ebraiche tesse le lodi di Joe Sacco e Paola Caridi
Speriamo sia solo ignoranza

Testata: Informazione Corretta
Data: 17 settembre 2011
Pagina: 1
Autore: La Redazione di IC
Titolo: «Pagine ebraiche tesse le lodi di Joe Sacco e Paola Caridi»

Joe Sacco

Joe Sacco deve il suo successo alla capacità di legare il lavoro di giornalista all’arte nel fumetto. Maltese di nascita, americano d’adozione, Sacco ha raggiunto la fama internazionale grazie al suo Palestina, una raccolta di racconti a fumetti legati alla situiazione del conflitto tra israeliani e palestinesi, pubblicata tra il 1993 e il 1996. Altro lavoro ad ottenere il favore della critica e di pubblico è Safe Area Gorazde Neven, un drammatico racconto della guerra in Bosnia. Nell’ultimo lavoro, Gaza 1956, Sacco torna i Medio Oriente per raccontare con i suoi disigni la question israelo-palestinese.

Paola Caridi

Paola Caridi, nata a Roma nel 1961, giornalista e storica, vive in Medio Oriente e nel mondo arabo dal 2001. E’ stata al Cairo, pochi mesi proma dell’11 settembre. Poi a Gerusalemme, sempre come corrispondente di Lettera 22, agenzia di stampa specializzata in politica estera di cui è una delle fondatrici. Ha pubblicato nel 2007 Arabi invisibili, da cui è nato il suo blog, invisiblearabs. Nel 2009 ha pubblicato Hamas, in procinto di uscire anche negli Stati Uniti. Collabora con diverse testate italiane.

Joe Sacco, Paola Caridi, due giornalisti, due biografie piene di considerazione per il loro lavoro. Basta dimenticare che il primo è un fumettaro specializzato nella diffamazione di Israele, arrivando a disegnare, tra l'altro, un massacro a Gaza, mai avvenuto, da parte di Israele nel 1956 quando la Striscia era sotto occupazione egiziana.  I suoi libri sono quanto di più ostile sia mai stato pubblicato nel campo del fumetto.

La seconda, anche lei specializzata nel raccontare il conflitto israelo-palestinese attraverso la mistificazione delle ragioni di Israele, l'esaltazione dei palestinesi a prescindere, pubblica anche su giornali a diffusione nazionale, come la Stampa, anche se meno frequentemente. Fa base a Gerusalemme, dove suo marito, Filippo Landi, vice corrispondente della Rai in Israele, che i nostri lettori ben conoscono per servizi di (dis)informazione su Rai3.

Perchè li citiamo ?
Perchè immagini e testi li abbiamo presi dal mensile PAGINE EBRAICHE,  settembre 2011, che reca come sottotitolo " il giornale dell'ebraismo italiano". Immagini e testi che fanno parte di un servizio sul Festival della Letteratura che si è tenuto a Mantova, presumibilmente quindi scritti da altri,  pubblicati  però senza la minima attenzione su quel che contenevano.
Riteniamo grave che un giornale come PAGINE EBRAICHE sia caduto in un errore che ne attacca la credibilità.

Per saperne di più su Joe Sacco e Paola Caridi, andare in home page, e scrivere i loro nomi nella finestra " cerca nel sito " in alto a sinistra, ci sono tutti gli articoli che li riguardano.

per scrivere la propria opinione a PAGINE EBRAICHE, ecco la e-mail:
  

info@paginebraiche.it


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT