martedi` 28 giugno 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Studioso islamico Usa: parole di odio contro Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Il Sole 24 Ore Rassegna Stampa
13.01.2022 Software assicurativi: intesa Italia-Israele
Cronaca di Carlo Festa

Testata: Il Sole 24 Ore
Data: 13 gennaio 2022
Pagina: 25
Autore: Carlo Festa
Titolo: «Il gruppo israeliano Sapiens punta su Rgi»
Riprendiamo dal SOLE24ORE di oggi, 13/01/2022, a pag.25, la cronaca di Carlo Festa dal titolo "Il gruppo israeliano Sapiens punta su Rgi".

RGI | Digital Transformation per le Assicurazioni

Va alle battute finali la vendita del gruppo Rgi, produttore italiano di software specializzati per il settore assicurativo, passato nel 2018 sotto il controllo del fondo statunitense Corsair Capital. In campo per l'acquisto sarebbero restati, secondo le indiscrezioni, tre fondi di private equity e una multinazionale: quest'ultima sarebbe la società israeliana Sapiens, un fornitore globale di primo piano di soluzioni software per il settore assicurativo. La società, che è quotata al Nasdaq, sarebbe da alcuni mesi sul dossier di Rgi, interessata all'acquisto. Principale competitor nel processo sarebbe invece il private equity internazionale Bain Capital. Nella partita sarebbero entrati però anche altri fondi: cioè il gruppo Cvc, molto attivo in Italia e che proprio a fine anno ha chiuso la cessione delle controllate Sisal e Mooney, e un altro grande private equity statunitense, sul cui nome c'è stretto riserbo. Si attenderebbe, ora, un ultimo giro di offerte per arrivare a concedere un'esclusiva. Al lavoro, per conto dell'attuale azionista, il private equity americano Corsair Capital, è la boutique finanziaria specializzata nel fintech, Arma Partners. Uno dei nodi principali resta la valutazione del gruppo Rgi, visto che la richiesta del venditore è sulla base di multipli a due cifre: il valore d'impresa stimato di Rgi, il cosiddetto «enterprise value», secondo alcune indiscrezioni sarebbe attorno ai 500 milioni di euro. Il gruppo Rgi è da diversi anni nel portafoglio dei fondi di private equity, che ne hanno garantito la crescita. Nel 2014 erano infatti entrati i fondi di 21 Investimenti e di Quadrivio sgr, che a loro volta avevano delistato la società da Piazza Affari ben 12 anni fa, nel 2009. Erano quindi subentrati i fondi di Ardian e, per ultima, è subentrata proprio Corsair Capital, tre anni fa. Il gruppo Rgi è uno dei principali fornitori di soluzioni digitali «end-to-end» per il mercato assicurativo. L'azienda ha puntato sulla strategia di espansione internazionale: quattro anni fa ha rilevato Kapia Solutions, gruppo che opera in qualità di «competence center» sui mercati locali di Francia e Lussemburgo. Successivamente sono stati acquisiti il software provider Novum e la quota di maggioranza nel gruppo Unimatica, leader italiano nelle soluzioni di gestione della firma digitale e nei servizi di archiviazione digitale a norma. Rgi ha comprato inizialmente il 31%, per poi salire al 56 per cento. L'ultima acquisizione c'è infine stata lo scorso aprile, quando Rgi ha rilevato Flexperto, software provider con sede in Germania.

Per inviare a Il Sole24Ore la propria opinione, telefonare: 02/30221, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


letterealsole@ilsole24ore.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT