martedi` 18 giugno 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Il Sole 24 Ore Rassegna Stampa
09.01.2021 Iran, dove porta il fanatismo: vietata l'importazione di vaccini inglesi e americani
Le parole dell'ayatollah Khamenei

Testata: Il Sole 24 Ore
Data: 09 gennaio 2021
Pagina: 8
Autore: la redazione del Sole24Ore
Titolo: «Khamenei vieta l'import di vaccini britannici e americani»
Riprendiamo dal SOLE24ORE di oggi, 09/01/2021 a pag.8, la breve "Khamenei vieta l'import di vaccini britannici e americani".

L'Iran si mette in lockdown: male per l'economia, bene per evitare le  proteste | il manifesto
Per le strade di Teheran

Meglio non fidarsi del vaccino di Gran Bretagna e Stati Uniti: Ali Khamenei, la Guida Suprema iraniana, ha vietato l'importazione di quelli che ha definito farmaci «inaffidabili». Khamenei ha aggiunto che l'Iran può ottenere i vaccini «da altri posti sicuri». Non ha fatto nomi, ma è possibile stesse pensando ai vaccini prodotti in Cina e in Russia. «Le importazioni di vaccini americani e britannici sono proibite - ha detto la massima autorità spirituale iraniana -, sono completamente inaffidabili. E non è improbabile che vogliano contaminare altre nazioni».

Khamenei-controlled organization acquires part of Iran's highest mountain |  Al Arabiya English
L'ayatollah Khamenei

Khamenei ha bocciato anche i francesi, «data la nostra esperienza con il sangue contaminato da HIV», in riferimento a uno scandalo scoppiato negli anni '80 e '90. «Sei loro vaccini funzionano, compreso quello della Pfizer, perché non li usano per il loro popolo, in modo da evitare il fallimento delle migliaia di morti nei loro Paesi?», si è chiesto l'ayatollah Khamenei, sostenendo che in realtà i Paesi citati vorrebbero testare i propri vaccini in altre nazioni. In ogni caso, ha precisato, i vaccini possono essere importati da altri Paesi terzi. La Repubblica islamica sostiene di non essere riuscita finora ad acquistare vaccini dall'estero a causa delle sanzioni americane e sta producendo vaccini nazionali, di cui ha avviato il mese scorso la sperimentazione sull'uomo, ma che secondo le previsioni non saranno pronti prima dell'inizio dell'estate. L'Iran è tra i Paesi che hanno pagato al Covid uno dei prezzi più alti, al nono posto nel mondo per numero di morti. I casi registrati nelle ultime 24 ore erano ieri 6.251 e 85 le vittime. In tutto i contagi salgono a 1.274.514 e i decessi a 56.018. I pazienti in terapia intensiva scendono a 4.729, mentre i test complessivi effettuati sono 8.044.799. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano la portavoce del ministero della Salute iraniano, Sima Lari.

Per inviare a Il Sole24Ore la propria opinione, telefonare: 02/30221, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


letterealsole@ilsole24ore.com

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT