lunedi` 27 giugno 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Studioso islamico Usa: parole di odio contro Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Avvenire Rassegna Stampa
21.12.2021 Incredibile! L'enorme menzogna del quotidiano dei vescovi
Allarme per i cristiani in Israele, ma i numeri dicono altro

Testata: Avvenire
Data: 21 dicembre 2021
Pagina: 17
Autore: la redazione di Avvenire
Titolo: «Allarme delle Chiese di Terra Santa: 'Minacciata la presenza cristiana'»
Riprendiamo oggi 21/12/2021, da AVVENIRE, a pag. 21, l'articolo dal titolo "Allarme delle Chiese di Terra Santa: 'Minacciata la presenza cristiana' ".

A destra: una processione religiosa di cristiani israeliani

Come introduzione al pezzo di disinformazione di Avvenire riprendiamo l'esordio dell'analisi di Deborah Fait pubblicato su IC in data 18/12/2021.

Si avvicina il Natale e naturalmente arriva in Rai anche la retorica su alcuni cristiani che hanno difficoltà a celebrarlo. Ma quali cristiani? Quelli siriani spazzati via dalla guerra civile? Forse quelli afghani e iracheni perseguitati e sgozzati dall'Isis? In Medio Oriente i cristiani erano il 20% oggi sono meno del 5%, Betlemme, quando era sotto la giurisdizione israeliana, aveva il 90% della popolazione di fede cristiana, oggi sono forse il 7%. In sessant'anni la popolazione araba cristiana di Gaza è diminuita dall' 8% a meno del 2%, durante lo stesso periodo il numero dei cristiani di Israele è triplicato. Monsignor Gabriele Naddaf di Nazareth (che tutti noi conosciamo per il suo grande amore e fedeltà a Israele) ha dichiarato: "Esiste solo un luogo dove i cristiani sono protetti, dove godono di piena libertà di culto e di pensiero, dove vivono in pace: Israele, la nazione in cui vivo. Nel resto del Medio Oriente vengono uccisi in media 100.000 cristiani all'anno."

Ecco l'articolo- fake news di Avvenire:

Immagine correlata

Deborah Fait

I patriarchi e i capi delle Chiese a Gerusalemme hanno denunciato — con un documento comune pubblicato nei giorni scorsi — che «in tutta la Terra Santa i cristiani sono diventati bersaglio di attacchi frequenti e prolungati da parte di frange radicali». I leader religiosi evidenziano che «dal 2012 ci sono stati innumerevoli episodi di aggressioni fisiche e verbali contro sacerdoti ed esponenti della Chiesa, attacchi alle chiese cristiane, con i luoghi santi regolarmente vandalizzati e profanati», e «continue intimidazioni nei confronti dei cristiani». I capi della Chiesa locale riconoscono «con gratitudine» l'impegno del governo israeliano «a creare una casa sicura per i cristiani in Terra Santa e a preservare la comunità cristiana come parte integrante del tessuto sociale», ma ritengono che i problemi insorgano quando questo impegno «viene tradito dal fallimento dei politici locali e delle forze dell'ordine nel frenare le attività dei gruppi radicali». Israele ha reagito parlando di «accuse infondate».

Per inviare a Avvenire la propria opinione, telefonare: 02/6780510, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

lettere@avvenire.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT