lunedi` 24 giugno 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






Il Gott mit uns dei cattolici antisemiti 18/01/2024

Gentile Deborah, segnalo al link sotto riprodotto un appello cattolico all'odio di sapore preconciliare. Non saprei dire di Cristo, come colÓ si afferma, ma sicuramente Jules Isaac sembra essere vissuto invano. Cito il passo forse pi¨ significativo: "... i massacri compiuti nella striscia di Gaza dall’esercito di Israele con l’idea di cacciare i palestinesi da una terra che ritengono appartenga tutta agli ebrei per diritto divino, sono la tragica dimostrazione che siamo ancora sotto il tallone della legge del taglione, dell’occhio per occhio, dente per dente; anzi, peggio, siamo ancora sotto l’arrogante e stupida pretesa reazionaria e razzista, del “ Gott mit uns” “Dio Ŕ con noi”. Come se Cristo non fosse mai nato, il Vangelo mai predicato inaugurando una nuova storia del cammino umano". Non mi pare ci sia altro da aggiungere. https://www.liberainformazione.org/2024/01/10/domenica-14-1-gaza-tu-non-uccidere-in-occasione-del-134-anniversario-della-nascita-di-don-primo-mazzolari/

Andrea Atzeni

á

Caro Andrea, Possiamo aggiungere che non mi aspettavo nulla di diverso da un giornale cattolico e che mi meraviglia solo il fatto che chi scrive non abbia capito niente del significato di quell’espressione risalente al codice di Hammurabi del XVIII secolo a.c. “Occhio per occhio” significa che se una persona fa del male a un’altra, dovrÓ essere punita allo stesso modo in cui ha fatto del male alla sua vittima. In questo modo si cercava di ristabilire un equilibrio facendo giustizia. Se Israele avesse voluto usare la legge del taglione avrebbe dischiarato guerra a Gaza giÓ nel 2006 o nel 2009 quando Hamas colpiva indiscriminatamente la popolazione civile con migliaia di missili e di atti terroristici. Ha portato pazienza, rispondendo colpo su colpo, senza infierire, ma dopo quello che Ŕ successo il 7 Ottobre, nessuna nazione al mondo avrebbe reagito in altro modo. Del resto cosa possiamo aspettarci da un giornale cattolico se il Papa stesso nelle sue prediche settimanali parla di Gaza come vittima e Israele lo nomina per ultimo tanto per non apparire del tutto di parte…palestinese. Quello cui assistiamo oggi nelle piazze del mondo non Ŕ altro che l’esplosione di un odio che covava sotto la cenere e che , sbagliando, si pensava fosse finito con la Shoah. Un odio perenne installato, senza pudore, dalla Chiesa e predicato per secoli, anche dopo il Concilio Vaticano II. Purtroppo, non se ne vede la fine. Un cordiale shalom


Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT