lunedi` 05 dicembre 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Dubai ricorda la Notte dei Cristalli (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La vittoria di Netanyahu 06/11/2022

Obama and Netanyahu | The New Yorker
Benjamin Netanyahu

Gentile Deborah , la vittoria elettorale di Netanyahu e' un grande successo per Israele. Finalmente dopo governi piuttosto precari , ora il paese avra' un governo stabile. Oggi nel mondo si sta profilando uno scontro pericoloso tra l'insieme dei paesi democratici ( USA, Europa, Israele, Corea del Sud , Giappone e pochi altri ) e l'insieme dei paesi totalitari ( Cina, Russia putiniana, Iran Corea del Nord ed altri regimi dittatoriali ). A questi ultimi guarda con convinzione ed affinita' anche la parte piu' retriva del mondo islamico. Insomma si profilano tempi duri. L' attacco di Putin all'Ucraina e' una sorta di prova anticipata. Israele , paese piccolo ma assai importante per tanti motivi, ha bisogno di una leadership esperta e coraggiosa ben interpretata da un uomo dell'esperienza di Netanyahu. saluti

Dante

***

Gentile Redazione, Mi congratulo vivamente con la vittoria di Netanyahu. La rabbia di certi giornaloni italiani dà ancora più' valore a questo risultato. Saluti

Sandro Semsey

 Gentili Amici,
Con i tempi che corrono e il pericolo che, come una nube nera, si sta estendendo sul mondo libero, i governi hanno più che mai bisogno di governi forti. La guerra nel cuore dell’Europa e il terrorismo che colpisce Israele sono grandi segnali di pericolo per tutti, non solo per ucraini e israeliani che ne soffrono in prima persona e che ogni giorno devono seppellire i loro morti. A criminali come Putin e ai satrapi islamici deve arrivare il messaggio che il mondo libero non si piegherà e che non ha paura. I governi di sinistra in Israele hanno sempre pensato che fare concessioni agli arabi, dare ai palestinesi territori e cedere a ogni loro prepotente capriccio li avrebbe calmati. Purtroppo loro hanno sempre scambiato la generosità di Israele per debolezza e pensano di piegarci ulteriormente mandando i loro scagnozzi con bombe e coltelli e missili a colpire i civili. Un paio di giorni fa hanno sparato in testa a una bambina di 13 anni a Kiriat Arba che è in condizione gravissime. La grande esperienza di Benjamin Netanyahu e il suo pragmatismo faranno la differenza di cui il paese ha bisogno. È stato votato per questo, perché gli israeliani hanno bisogno di sicurezza, di uscire di casa senza il pericolo di trovarsi un coltello nella pancia. Le sinistre hanno perso clamorosamente. I cittadini hanno capito che la tolleranza, la generosità ipocrita e il “volemose bene” sono pericolosi per le loro stesse vite. In Israele hanno votato Bibi, in Italia Giorgia Meloni, in USA i Dem stanno perdendo elettori e c’è la speranza che fra due anni torni Donald Trump. Una tripletta che potrebbe cambiare le cose e ridare dignità alle democrazie. Un cordiale shalom

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT