domenica 26 giugno 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Studioso islamico Usa: parole di odio contro Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Chi nega l'ebraicità di Gerusalemme? 24/04/2022

Israele è l'unica certezza per la libertà di tutti a Gerusalemme | Focus On  Israel
Gerusalemme


gent.ma Deborah buongiorno, le scrivo in merito ad una discussione che ho da diversi giorni con un iscritto a Facebok (arabo musulmano). Ad ogni sua scemenza che scrive riguardo ad Israele ed agli ebrei in generale: stato di aparthaid, soldati IDF assassini, poveri palestinesi che si difendono con i sassi mentre i cattivoni israeliani li mitragliano con i carri armati e via di questo passo, in un crescendo di farneticazioni, a cui io cerco di rispondere sempre in maniera decisa, ma urbana. Dopo diverse corrispondenze vedo che questo signore non ne vuole assolutamente sapere di ragionare in maniera civile ma anzi più la discussione va avanti, più lui assume toni sempre più accesi e oserei dire minacciosi. la domanda che volevo porle è la seguente: continuare a controbattere con questo signore punto su punto ad ogni nefandezza che scrive su Israele e gli ebrei in generale oppure lasciare perdere il tutto e lasciare che il tempo faccia il suo corso e questo bugiardo venga dimenticato e tutto cada nel vuoto più assoluto ? Grato di una sua risposta, le invio un mio più che sincero shalom.

Roberto Marelli

 Gentile Roberto, Io, per esperienza personale, posso consigliarle di lasciar perdere, tanto non riuscirebbe nemmeno a scalfire la propaganda antisemita che il signor arabo musulmano ha nel cervello. Sarebbe come voler convincere un nazista. Continuando a scrivergli, a mio parere, non farebbe che aumentare il suo ego e dargli un' importanza che non ha. Purtroppo la maggior parte di loro è così, subiscono il lavaggio del cervello dall'infanzia. Se continuasse a discutere, lui non cambierebbe idea e a lei verrebbe il mal di fegato! Un cordiale shalom

***

Gentile redazione, Penso che il negare l' ebraicita' di Gerusalemme da parte di certe organizzazioni internazionali sia un incitamento all' intolleranza ed al terrorismo verso gli Ebrei che salgono a pregare sul Monte del Tempio. Saluti

Elisabetta Ferreli

 Gentile Elisabetta, Tutte quelle ONG internazionali che negano l'ebraicità di Gerusalemme, sia politica che storica, lo fanno perché al loro interno hanno elementi islamici e antisemiti. È semplice, chi non è musulmano è antisemita oltre che ignorante. Non è possibile che chi abbia fatto almeno le 5 classi elementari non conosca la storia di Gerusalemme e del popolo ebraico, se non altro per averlo letto sul catechismo. Quello che mi indigna è il silenzio di politici e opinione pubblica per i quali pare sia normale che gli ebrei non possano avere libertà di culto nei propri luoghi sacri. Questo è un silenzio vile e indecente. Un cordiale shalom

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT