mercoledi` 10 agosto 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Hillel Neuer smaschera l'antisemitismo dell'Unrwa (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Chi minaccia Israele? 04/01/2022


Vladimir Putin

Gentile redazione, "Russia, China, Iran: Chi minaccia Israele?" Sono un vostro lettore, quindi sapete da che parte sto. Ho settantadue anni ed ho viaggiato tutta la vita, sono stato in 85 Paesi ed ho vissuto anche cinque anni in Africa (Sudafrica, che accolse - negli anni del nazismo - moltissimi ebrei, cosa che l'occidente fece poco e male). Ho anche vissuto 4 anni in Cina, a Shanghai e quattro anni in Tailandia. In Iran e in Russia solo pochi viaggi di pochi giorni. L'Iran e la sua teocrazia fanatica costituiscono certamente una terribile minaccia, non solo per Israele, unica Democrazia in quella parte di mondo, ma per l'Europa. Ritengo però che l'atteggiamento dell'Europa - che pure ha accolto prematuramente se non inspiegabilmente Paesi come Bulgaria e Romania - sia miope, nei confronti della Russia. La Russia è Europa, lo è sempre stata. Certamente più dei due sopracitati Paesi dell'Est. L'Europa cosa ha fatto? Ha tenuto la Russia sull'uscio di casa, con il cappello in mano. A prescindere dalle affinità razziali e culturali, dovremmo (Realpolitik?) anche tenere in considerazione il non trascurabile fatto che la Russia ha immense riserve di materie prime. Sarebbero la "dote" che i russi potrebbero portare all'Europa. La nostra è peggio di un' ingiustizia, è una stupidaggine. Cosa, verosimilmente, comporterà questa politica europea? Credo che l'ipotesi che la Russia si butti tra le braccia della Cina sia tutt'altro che remota. Matrimonio perfetto: materie prime da una parte e tecnologia e lavoro a basso costo dall'altra. Bravi gli europei, eh? Saluti e buon anno,

Gianfranco Pacini

Gentile Gianfranco, Non c'è dubbio che la Russia faccia parte dell'Europa ma è anche un enorme paese che non conosce la democrazia e che, dalla caduta degli Zar, è stato guidato sempre da personaggi discutibili, alcuni completamente pazzi furiosi e assetati di sangue e altri che, come Putin, mirano a fare la Russia sempre più grande cercando di occupare altri paesi. Non è che la politica europea sia intelligente e saggia, tutt'altro, è una politica debole e asservita al bisogno delle materie prime dell'Est Europa, ma avere la Russia nella UE mi farebbe un po' paura. Sarebbe molto pericolosa anche una sua alleanza con la Cina. Insomma in entrambi i casi corriamo il rischio di cadere dalla padella nella brace. E poi c'è l'Iran che non sta a guardare, che minaccia costantemente Israele e che finanzia il terrorismo. La situazione non è allegra, anzi è tragica, ma speriamo che anche nella testa di dittatori come Putin, Xi Jimping e degli ayatollah scorra un po' di materia grigia e di buon senso. È solo una speranza, purtroppo.
Un cordiale shalom e buon anno anche a lei.

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT