venerdi 12 agosto 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Hillel Neuer smaschera l'antisemitismo dell'Unrwa (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Iran regime criminale, Israele non fa che difendersi 30/11/2020
Leggo allibito molteplici contributi sul vostro sito riguardanti l'uccisione di Mohsen Fakhrizadeh, tra i quali spicca, sotto forma di lettera al malcapitato di turno, Enrico Mentana, il solito violento attacco della signora Fait. Ma, mi e vi domando, è accettabile sul piano del diritto internazionale, oltreché su quello morale, politico, civile, che i servizi segreti di un paese mandino dei sicari in un altro ad assassinarne un cittadino? Non un presunto terrorista, nemmeno un militare, ma un fisico che lavorava per il governo? Al nucleare, certo, ma è un motivo sufficiente per giustificarne l'omicidio? Nucleare non vuol dire per forza bomba atomica. E se succedesse il contrario cosa direste? Se dall'Iran arrivasse qualcuno in Israele e ammazzasse, che ne so, il responsabile di una fabbrica di armi o un generale dell'esercito? Autodifesa, dice la Fait, ma ci si difende se si è attaccati e non mi pare che il signor Fakhrizadeh stesse sganciando una bomba su Tel Aviv. Senza parlare del risultato politico di questa bravata omicida, di certo sponsorizzata dall'ex (Gottseidank) presidente USA Trump: l'Iran annuncia che non permetterà più controlli sulla sua ricerca nucleare e minaccia (ovviamente) vendetta, che, per quel regime criminale, vuol dire una sola cosa: terrorismo. Davvero un'iniziativa geniale.

Gentile signor anonimo,
anche lei, come Mentana, emette la condanna prima del processo. Lei è sicuro che sia stato Israele ad ammazzare il fisico iraniano? Lei era là e ha potuto vedere agenti del Mossad sparare? Certo tutto è possibile a questo mondo e soprattutto in un Medio Oriente dove anche i topi temono e odiano l'Iran degli ayatollah ma, come ho scritto nella mia lettera pubblicata su IC, potrebbe essere stato chiunque, israeliani, americani, sauditi, persino gli stessi iraniani per far ricadere la colpa su Israele. Un regime che impicca allegramente i gay e le donne può anche ammazzare un fisico nucleare per avere un'ennesima scusa per mandare i suoi scagnozzi Hezbollah a fare attentati contro Israele. E mi dica, finora l'Iran aveva permesso ai tecnici internazionali di fare controlli sulla sua ricerca nucleare? Ha presente i documenti rubati dal Mossad a Teheran di cui nessuno aveva mai avuto notizia prima che Netanyahu li presentasse all'ONU? Si, io parlo di autodifesa e lo faccio a ragione dal momento che le minacce iraniane contro Israele sono quotidiane. Se il suo vicino di casa la minacciasse ogni giorno di morte lei starebbe in panciolle o prenderebbe dei provvedimenti? Israele cerca di fermare il piano nucleare iraniano e forse è importante farlo fina a quando il suo "Gottseidank ex presidente" Trump è ancora presidente a tutti gli effetti fino a gennaio. Chiunque sia stato ad ammazzare Fakhrizadeh dovrebbe essere ringraziato perché quando l'Iran avrà la bomba pronta non sarà solo Israele a cadere ma l'intero occidente. Dica grazie invece di inveire.
Saluti

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT