domenica 21 aprile 2024
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE

vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Non dimenticheremo mail gli orrori del 7 ottobre (a cura di Giorgio Pavoncello) 15/01/2024


Clicca qui






 
Gabriel Barouch
IC/Mappamondo
<< torna all'indice della rubrica
IC Mappamondo: l’ipocrisia di UNICEF e dei governi che finanziano UNRWA 19/03/2024

IC Mappamondo: l’ipocrisia di UNICEF e dei governi che finanziano UNRWA
Analisi di Gabriel Barouch

UNICEF, l'agenzia ONU per i minori, fa raccolte fondi per i bambini di Gaza, ma non aiuta i bambini israeliani. Come risulta da una surreale conversazione con un donatore, "in quella zona non c'è nessun Israele"

Quello che state per leggere sono vere conversazioni fatte, alla sezione inglese di Unicef, da Shurat Hadin, l’ agenzia di avvocati in prima linea, per salvaguardare i diritti ebraici nel mondo,che combattono i boicottaggi accademici ed economici, sfidando coloro che cercano di delegittimare lo Stato ebraico, utilizzando i sistemi giudiziari di tutto il mondo per portare avanti l’offensiva legale contro i nemici di Israele.
Con sede a Tel Aviv e diretto dall'avvocato Nitsana Darshan-Leitner, Shurat HaDin collabora con le agenzie di intelligence occidentali, le forze dell'ordine e una rete di avvocati volontari in tutto il mondo per avviare azioni legali per conto delle vittime di terrorismo.
A causa della guerra con Hamas e Hezbollah attualmente ci sono 130,000 persone sfollate in Israele, a nord e a sud.
Ecco l’ipocrisia inaudita di Unicef attraverso una telefonate trascritta: 

  • UNICEF UK: Grazie per avere chiamato Unicef UK
  • Shurat Hadin : Sono ansioso di donare soldi a causa della terribile guerra in medio oriente. 
  • UNICEF UK: Sì, c'è un appello per donazioni per bambini di Gaza. 
  • Shurat Hadin : Voglio fare una donazione in modo specifico per i bambini in Israele. Vorrei essere chiaro che desidero che i miei soldi vadano ai bambini in Israele. 
  • UNICEF UK: Ok, vediamo cosa abbiamo qui….
    Abbiamo Yemen, Siria, Afghanistan, Pakistan, ovviamente Gaza, Bolivia,.. Non c'è Israele. Ovviamente Gaza è in Israele. 
  • Shurat Hadin : Scusi, Gaza è in Israele? 
  • UNICEF UK: Sì, è in Israele. 
  • Shurat Hadin : Non darò soldi per Gaza, a meno che possa garantire che i miei soldi andranno ad aiutare specificamente i bambini israeliani. Potrebbe dare conferma di ciò? 
  • UNICEF UK: Gaza fa parte di Israele
  • Shurat Hadin : No, non lo è. Mi sta dicendo che a meno che sia sotto la denominazione di Gaza, non c'è più Israele? 
  • UNICEF UK: No, in quella zona non c’è nessun Israele.

L’Ipocrisia dei governi e UNRWA

Più di 450 dipendenti UNRWA furono direttamente coinvolti nell'omicidio degli ebrei il 7 ottobre! Ci sono anche delle registrazioni di conversazioni di insegnanti UNRWA che urlano “sono dentro con Ebrei! Ci sono anche degli ostaggi femminili, Io ne ho catturato una!” Una conversazione di Mamduh Hasin Ahmed Alkali, insegnante di una scuola elementare; impiegato dall'UNRWA a Gaza. Cosa insegnerà? Odio?
Nonostante ciò:

- In Canada, il governo riprenderà i finanziamenti all'agenzia di soccorso delle Nazioni Unite per i palestinesi. Si sentirà  a “suo agio” nel riprendere i finanziamenti all'UNRWA nonostante l'ONU abbia  inviato un rapporto provvisorio. (Fonte CBC)
-La Commissione europea ha ripreso i finanziamenti all’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA), con un primo pagamento di 50 milioni di euro.
-La ministra degli Esteri australiana Penny Wong ha annunciato che il suo Paese ripristinerà i finanziamenti all’ Unrwa. La Wong ha detto che un nuovo accordo in tal senso è in fase di finalizzazione e che l'Australia ripristinerà i 6 milioni di dollari di finanziamenti che erano stati sospesi.
-Anche Svezia e Spagna hanno ripristinato i finanziamenti.

La mina Unrwa a suo agio all’interno delle Nazioni Unite

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ovvero UNHCR, supervisiona 35,3 milioni di rifugiati e ha 18.000 dipendenti.
L’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione, ovvero UNRWA, supervisiona 5,9 milioni di rifugiati palestinesi e ha oltre 30.000 dipendenti.
Il mandato dell'UNHCR è quello di contribuire a fornire assistenza, ”soluzioni a lungo termine per i rifugiati", compreso il ritorno degli sfollati in patria o il lavoro per sistemarli in un paese ospitante separato.
Ma il mandato dell’UNRWA afferma che “non ha il mandato di reinsediare i rifugiati palestinesi e non ha l’autorità per cercare soluzioni durature per i rifugiati”.
E nonostante il fatto che l’UNHCR assista un numero esponenzialmente maggiore di rifugiati rispetto all’UNRWA, il budget dell’UNHCR è significativamente inferiore. È di circa 10 milioni di dollari all’anno. Il budget dell'UNRWA è di 1,6 miliardi di dollari.
Inoltre, i rifugiati dell’UNRWA “ereditano” il loro status di rifugiato.
Questo spiega perché la crisi dei rifugiati palestinesi è passata da 750.000 rifugiati nel 1948 a 5,9 milioni nel 2023.
La maggior parte dei 750.000 originali rifugiati palestinesi sono ormai morti. Nel 1948 solo tra i 30.000 e i 50.000 rifugiati palestinesi che vivono oggi furono effettivamente sfollati.
Il ministro degli Esteri israeliano Israel Katz afferma che il Segretario generale delle Nazioni Unite: "ha portato l'organizzazione al livello più basso"


Gabriel Barouch


(Copyright/ tutti i diritti riservati 2024)


Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT