lunedi` 05 dicembre 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Dubai ricorda la Notte dei Cristalli (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






 
Diego Gabutti
Corsivi controluce in salsa IC
<< torna all'indice della rubrica
Periscopio 08/11/2022
Riprendiamo da ITALIA OGGI di oggi, 08/11/2022, "Periscopio" a cura di Diego Gabutti.

Putin:
Vladimir Putin

A destra cresce il malumore per un sostegno a Kiev «troppo costoso» per il contribuente del Kansas. A sinistra si agita un’ala «pacifista» che scalpita per fare concessioni a Putin. Per l’autocrate russo, il midterm è ricco di speranze. Federico Rampini, CorSera.

Gli ex consiglieri di Trump vanno in televisione a dire che l’America spende 2,5 milioni di dollari ogni ora per l’Ucraina invece che per gli americani e che questo aiuto vale quindici volte i soldi che sarebbero serviti per costruire un muro al sud con il Messico. Paola Peduzzi, il Foglio.

A meno di 48 ore dalle elezioni di midterm, la propaganda russa è al lavoro, come nel 2016 e 2020. [...] La disinformazione prende di mira Biden, accusato di buttare soldi per aiutare Kiev, quando dovrebbe piuttosto usarli per i cittadini americani. Paolo Mastrolilli, la Repubblica.

In questa guerra incerta in cui i valori sono a ogni istante traditi e le parole nascondono il pensiero si è spesso instaurato il dispotismo invocando la libertà. Raymond Aron, L’oppio degli intellettuali.

I difensori ucraini continuano a colpire depositi di munizioni e vie di trasporto, le sanzioni rendono difficile acquistare armi sul mercato legale e le scorte della Russia stanno per finire. [...] Documenti disponibili sul sito del New York Times rivelano che Mosca sta comprando missili e munizioni dalla Corea del Nord. E l’Iran, dopo averlo a lungo negato, ha ammesso d’avere consegnato droni a Putin. Frankfurter Rundschau.

Ho sentito che il Governo s’appresta a fare il sesto invio di armi all’Ucraina. Il Governo non si azzardi a procedere senza aver interpellato il Parlamento. Giuseppe Conte, Affaritaliani.it.

ażżardare v. tr. e intr. pron. [der. di azzardo, sull’esempio del fr. hasarder]. [...] Osare, arrischiarsi; spec. in frasi imperative: guai a te se t’azzardi a toccarlo!; non vi azzardate a disubbidirmi! treccani.it

[Con la manifestazione pacifista del 5 novembre] daremo un segnale ai nostri governi, non solo in Italia, ma nell’Unione europea e a livello d’Alleanza atlantica. Giuseppe Conte, Dritto e rovescio.

Secondo Conte, la mobilitazione serve a fermare la «spinta bellicista» non di chi ha invaso l’Ucraina, ma di chi aiuta gli ucraini a difendersi. Come qualificare un simile discorso? C’è qualcuno, tra i partecipanti alla manifestazione romana, che possa in buona fede negare il carattere smaccatamente putiniano d’una simile propaganda? Francesco Cundari, Linkiesta.

Il pacifismo che si è manifestato a Roma esprime in sostanza la vecchia logica dell’equidistanza: né con la Nato né con la Russia. Lo stesso che accadeva a sinistra al tempo del terrorismo: né con lo Stato né con le Br. Massimo Recalcati, La Stampa.

La piazza della pace unisce sinistra, 5stelle e cattolici. Si lavora a un nuovo fronte progressista. Titolo del Fatto.

Con la giravolta sulla guerra, Letta si arrende a Conte. Titolo della Verità.

[E non di meno il poveretto è stato] costretto ad uscire dal corteo romano per sottrarsi agli insulti che gli piovevano addosso come «assassino» e «guerrafondaio». Francesco damato, graffidamato.com.

Non una parola, non una telefonata alla famiglia. Il viaggio in Egitto della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, comincia con un primato: questo è il primo governo che apre il dossier Egitto senza aver affrontato pubblicamente il sequestro, la tortura e la morte di Giulio Regeni. Tommaso Ciriaco, la Repubblica.

I migranti vanno accolti, accompagnati, promossi e integrati. Francesco I (Iacopo Scaramuzzi, la Repubblica).

Scomunica all’Europa. Il Papa sta con la Meloni. Titolo di Libero.

Il Papa sta con la Meloni. Titolo paro paro del Giornale.

Io dal porto non mi muovo: violerei decine di leggi del diritto internazionale se obbedissi al governo italiano. Joachim Ebeling, capitano dell’Humanity.

All’inizio si impedisce lo sbarco, poi si accorda il permesso ad anziani, donne e bambini e si lasciano gli adulti a mollo sotto il sole. Si aprono le trattative, ci scappa qualche morto e scendono tutti. Tanto cinismo solo per far sventolare la bandiera identitaria della destra. Daniela Ruffino, deputata di Azione, CorSera.

Pizzicagnoli di una miserabile Italietta che, dopo il «no» al «prendeteveli voi», hanno iniziato col tanto al chilo sull’Humanity: «34 restano a bordo», «i fragili scendono», sperando che [...]  qualcuno non si butti in acqua, eventualità al momento non prevista dall’attuale inquilino «tecnico» del Viminale, in evidente balìa del suo predecessore. Alessandro De Angelis, La Stampa.

[E] togliere un po’ di protagonismo a Capitan Fracassa e alle sue crociate sulla pelle dei disgraziati? Elisabetta Gualmini, HuffPost.

[Rave, studentaglia, tifosi delle Ong]. Siamo di fronte a gente scatenata e priva di cervello che, abusando di droghe e alcol, perde la ragione e sfoga così i propri istinti peggiori. Vittorio Feltri, Libero.

Esistono delle menzogne così vergognose da provare maggior disagio a sentirle che a raccontarle. Jacques Deval.

La presidente del Consiglio, secondo il nostro pronostico, avrebbe riservato ai deboli il ringhio sovranista ingoiato davanti ai forti. Al secondo Consiglio dei ministri, quel tanto di pettoruto e di mascelluto da offrire alla bava alla bocca generale era tutta roba per poveracci: gli ergastolani, gli sballoni da rave e gli immigrati. Fa tenerezza questa intransigenza securitaria contro due o tre navi delle Ong, col loro carico d’un migliaio di immigrati, quando le navi di Stato, dal giorno in cui Mario Draghi ha ceduto la campanella a Meloni, ne hanno portati sulle sacre sponde circa novemila. Mattia Feltri, HuffPost.

[Qualcuno] finalmente protegge i confini dell’Europa. Viktor Orbán ringrazia Giorgia Meloni (CorSera).

Patria è il nome che si dà al proprio paese quando conviene. Roberto Gervaso.

Immagine correlata
Diego Gabutti

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT