domenica 07 agosto 2022
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Hillel Neuer smaschera l'antisemitismo dell'Unrwa (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






 
Angelo Pezzana
Israele/Analisi
<< torna all'indice della rubrica
I gusti culinari di Mahmoud Darwish 22/07/2016
I gusti culinari di Mahmoud Darwish
Lettera da Gerusalemme, di Angelo Pezzana

Immagine correlata
Mahmoud Darwish

Può la radio dell’esercito d’Israele includere in un programma che presenta i testi fondamentali della cultura israeliana le opere del poeta palestinese Mahmoud Darwish ? Se ne è occupato Avigdor Lieberman in quando ministro della difesa. Darwish è noto per le sue posizioni anti-sioniste, i suoi testi sono abitualmente citati dalla propaganda che nutre e incita a compiere attacchi terroristici contro i cittadini israeliani. Anche la ministra della cultura Miri Regev è intervenuta “oltre a tutto Darwish non è nemmeno israeliano”, ha dichiarato,” invece viene incluso nei programmi di una radio finanziata con il soldi dello stato”.

Immagine correlata
Avigdor Lieberman

Lieberman ha richiamato il direttore della radio, Yaron Dekel, dopo aver paragonato le poesie di Darwish a Hitler, in quanto a qualità letteraria. “Nei suoi poemi Darwish incita alla cacciata degli ebrei da Israele”. In una poesia scrive “la carne dell’occupante sarà il mio cibo”. Che venga ricordato fra i testi indispensabili per la cultura israeliana pare indifendibile anche da parte di un fanatico pacifista. Rispunta la polemica sulla libertà d’espressione.

Come va giudicata quando è libertà di incitamento al crimine ? La difesa del direttore della radio è debolissima, “far conoscere un testo non significa identificarsi”. Ma se il programma riguarda i testi indispensabili per la cultura israeliana, ci vuole una certa faccia tosta includere Darwish. In Italia è giudicato con molta generosità “il più grande poeta palestinese”, ma questo si spiega ideologicamente. Ma che lo onori la radio dell’esercito israeliano è davvero troppo.


Angelo Pezzana


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT