martedi` 21 maggio 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Storia dell'antisemitismo assassino, da Hitler al terrorismo islamico (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Un destinatario sconosciuto? 06/05/2019

Secondo me, le Poste Israeliane avrebbero dovuto ritornare quella cartolina al mittente. Cordialita

Giorgio Sobrero

***************

Appena lessi questa notizia la pubblicai e la commentai su FB Ora per˛ a bocce ferme mi permetto di raddrizzare il mio giudizio e "INCOLPARE" il sevizio postale israeliano. E' vero che il connazionale che riceve tale "immonda" lettera deve protestare. Per˛ mi chiedo (a bocce ferme) perchŔ i funzionari delle poste addetti allo smistamento non vi applicano sopra un timbro che recita "DESTINATARIO SCONOSCIUTO CITTA' NON TROVATA" Cosa costerebbe fare un timbro simile ed applicarlo? PerchŔ non si fa carico l'amministrazione postale di tale incombenza? Tanto ad ogni elezione l'affronto si ripete quindi il costo del timbro si diluisce nel tempo. E non venitemi a dire che manca la conoscenza dell'italiano perchŔ allora mi incazzo veramente.á

Giorgio Bressan

*************

Condivido in pieno la proposta di Debora Fait per mandare le lettere in questione all'ambasciata italiana, alla Kessnet ed a chiunque possa intervenire e sollecitare la ricerca del colpevole di tale assurda indicazione. Shalom.

Renata

Gentili amici, Giorgio Bressan, Giorgio Sobrero e Renata,
il vostro invito di incolpare e far carico alle poste Poste italiane un simile sfregio sarebbe giusto, giustissimo ma, credo, inutile e vi spiego come la vedo io:
1. Secondo voi un impiegato delle poste che riceve una busta con tale indirizzo sarebbe in grado di sapere dove si trova Gerusalemme? Ne dubito. Sappiamo tutti che l'ignoranza regna sovrana.
2. Anche se lo sapesse, si prenderebbe la briga di cercare un timbro "DESTINATARIO SCONOSCIUTO CITTA' NON TROVATA"? Ne dubito. Conosciamo tutti la pigrizia di alcuni "statali".
3. Oltre a questo bisogna mettere in conto anche la condivisione dello schifo. Intendo dire che forse l'impiegato cui sono capitate fra le mani quelle buste era assolutamente d'accordo e magari anche gongolante per l'offesa a Israele. Io, fosse per me, scriverei si alle Poste mettendo in evidenza, per conoscenza, tutti gli altri indirizzi "eccellenti" in modo che sappiano che una simile porcheria Ŕ stata segnalata ad altri e siano consapevoli della figura meschina che stanno facendo, sempre che la cosa li tocchi e, purtroppo, dubito anche questo.
Un cordiale shalom


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT