martedi` 18 giugno 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

'Mi chiamo Roi e sono orgoglioso di essere israeliano' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Martin Luther King/Obama: un paragone offensivo 14/03/2019

Cara Deborah, leggo oggi su informazione corretta il commento il commento di Bernard-Henri Lvy sui democratici Usa, lo condivido tranne la chiusura, dove BHL paragona Obama a Martin Luther King, una vera manipolazione del suo pensiero. Mentre Obama ha inaugurato la politica estera americana in chiave pro-islam, anti-Israele e anti-Occidentale, non solo non ha mai pronunciato una parola in favore del sionismo, ma ne ha sempre sostenuto i nemici , in particolare l’Iran. Diversamente Martin Luther King, da sempre sostenitore dei valori del sionismo, storica la sua definizione del sionismo quale movimento risorgimentale del popolo ebraico. da tempo che BHL sta dalla parte del politicamente corretto, si schiera contro Trump, lasciando in disparte la difesa di Israele. Non vorrei essermi persa qualche sua dichiarazione, mi dice che ne pensa? Con un plauso al suo coraggio nel dire sempre pane al pane,

Manuela Martini

Gentile Manuela,
Il paragone tra Martin Luther King e Barak Obama inaccettabile. Se non per il fatto che fossero entrambi afroamericani non vedo nient'altro che li possa accomunare. Come lei scrive, Obama sempre stato sostenitore dell'islam e del terrorismo islamico avendo sdoganato la Fratellanza Musulmana, la sua politica estera stata ossessivamente antiisraeliana. MLK stato l'esatto contrario, da uomo giusto quale era. BHL il classico radical-chic, l'intellettuale ricco e famoso che ama distribuire al popolo le sue perle di saggezza. E' diventato famoso negli anni 70 come rappresentante della nuova filosofia francese e da allora vissuto di rendita anche grazie ai suoi libri abbastanza banali letti dai radical-chic come lui. Gli intellettuali alla BHL non possono che essere politicamente corretti, un colpo al cerchio e uno alla botte per vivere tranquilli. La ringrazio per il suo apprezzamento.
Un cordiale shalom
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=73974


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT