mercoledi` 12 dicembre 2018
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Parla il Gen. Yossi Kuperwasser: 'Ecco le prospettive strategiche per il Medio Oriente' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Andrea Zanardo
Il contadino di Galilea
<< torna all'indice della rubrica
Anche fra gli ebrei inglesi ci sono i 4 gatti alla Moni Ovadia 29/07/2018

Anche fra gli ebrei inglesi ci sono i 4 gatti alla Moni Ovadia 
Commento di Andrea Zanardo

Immagine correlataImmagine correlata
Rav Andrea Zanardo

L'intervista di Mosseri a Zanardo su IC di ieri:
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=71524

Inghilterra, 2018. I tre principali periodici ebraici inglesi, per solito intenti a cercare di sottrarsi lettori a vicenda, hanno pubblicato lo stesso articolo in prima pagina. Settanta rabbini di tutte le correnti, dagli ultraortodossi che non si fanno mai vedere in pubblico accanto a una donna, alle militanti LGBT, hanno firmato un appello. Lo vorrebbero più di sessanta per cento dei militanti del partito, stando ai sondaggi. 
Di cosa stiamo parlando? Di introdurre nel regolamento del Partito Laburista la definizione di antisemitismo in uso nelle istituzioni europee. 
Purtroppo il leader laburista sembra affezionato alla possibilità di poter chiamare gli israeliani nazisti, oscena offesa alla memoria storica, e di poter sottoporre gli avversari ebrei a un processo interno per il crimine di sionismo. 
Roba di sapore staliniano che viene considerata antisemita in tutto il mondo (legislazione inglese compresa), ma che Corbyn e i suoi vorrebbero poter praticare liberamente. 
Ma nel mondo ebraico, si sa, le cose non sono mai semplici, e quindi un gruppo di militanti ebrei, intellettuali e veterani della campagna contro la guerra in Irak, età media 60 anni, ha pensato bene di pubblicare un appello, intitolato con poca fantasia Not in Our Name, "Non in nostro nome", a sostegno della definizione Corbyniana di antisemitismo, ovvero per permettere al partito di continuare ad espellere militanti ebrei. Operazione che è in corso. Quando Margaret Hodge, figlia di superstiti della Shoah, ha osato pronunciare la parola antisemita associandola al nome del Grande Leader, è stata avviata una procedura disciplinare. 
L'appello "Non in nostro nome" ha ovviamente raccolto un certo numero di firme, non più di poche decine, di militanti che "in quanto ebrei" naturalmente esprimevano la piena solidarietà al leader laburista e con toni alla Moni Ovadia facevano sapere la loro preoccupazione perché, abusando della parola antisemitismo si potrebbe finire per aggravare l'oppressione dei palestinesi e impedire la giusta soluzione del conflitto in Medio Oriente. Trattandosi di accesi critici di Israele e fieri antisionisti è abbastanza facile immaginare cosa intendano questi stagionati pensatori quando parlano di "giusta soluzione". 
Ora io so che state per chiedermi quanti siano i firmatari dell'appello di ebrei non sionisti antisionisti e critici di Israele. La risposta è che non si sa. Perché tra i firmatari fa capolino il nome di Ha'aman Therasha. Per chi non riesce a cogliere il gioco di parole spieghiamo subito che Haman è l'archetipo dell'antisemita, di cui gli ebrei si prendono gioco ogni anno durante la festa di Purim. Rasha è il termine ebraico che indica la persona malvagia, e Derasha, che sarebbe come viene pronunciato il cognome dell'inesistente firmatario (TheRasha) è termine gergale ebraico inglese che significa originariamente sermone ma può anche venir tradotto con "predicozzo". 
Sfumature, sottigliezze della cultura ebraica che evidentemente sfuggono a chi ha raccolto le numerosissime adesioni di cotante prestigiose personalità ebraiche. Esistenti o meno.


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT