giovedi` 30 luglio 2015 da aprile 2001 - est. april 2001
 
Da Israele
Deborah Fait
Da Israele
Zvi Mazel
L'Islam dall'interno
Mordechai Kedar
Israele, ebrei & il mondo
Manfred Gerstenfeld
Cartoline
Ugo Volli
Israele/Analisi
Angelo Pezzana
Israele: diritto e società
Giovanni Quer
Un giovane, oggi, in Israele
Dario Sanchez
Letti & Commentati
Giorgia Greco
Parpar: la collana per bambini di Giuntina: La città che sussurrò - Ester e il disastro di Chanukkà - La torre di Babele - A cena dalla regina - La fisarmonica di Mendel - 25/07/2015

Il mondo rimase in silenzio durante la Shoah e fa lo stesso oggi di fronte alle minacce iraniane di distruzione di Israele con ordigni atomici (sottotitoli italiani a cura di Rachele Levi)

30.07.2015
E intanto la previsione di Houellebecq si realizza a Vienna
Commento di Giovanni Quer
Cancellata la libertà di parola, l'islamismo fa "solo un po' di editing"

L’ultimo romanzo di Houellebecq, Sottomissione, racconta di una Francia in cui alle elezioni presidenziali vincono i Fratelli Musulmani. Il protagonista, François, è un professore universitario disilluso, vagamente oblomoviano, che guarda senza nulla fare ai cambiamenti che il nuovo presidente Mohammed ben Abbes introduce. In alcuni aspetti ricorda Harel del suo primo libro “Estensione del dominio della lotta”: un po’ solitario, un po’ impacciato nel mondo dell’offerta sessuale, un po’ squallido non fosse per il prestigio sociale che il lavoro gli concede.

Risultati immagini per houellebecq sottomissione
Michel Houellebecq

Con un ritmo alle volte un po’ scombinato, il romanzo descrive la superficialità intellettuale del mondo accademico e l’indifferenza politica delle masse. François di Sottomissione assiste al cambiamento che tutti prevedono: l’entrata di un partito musulmano nella vita politica di un Paese europeo, la crescente opposizione dei partiti di estrema destra il cui populismo si nutre di argomentazioni identitarie mal formulate, e l’insormontabile ostilità dei partiti di sinistra contro i rivali di destra, che inebriati dall’ottimismo multiculturalista, permettono la vittoria del partito della Fratellanza...

segue >>>


Giovanni Matteo Quer



Lo Stato islamico dell'Iran è come l'Isis, solo più grande (sottotitoli italiani a cura di Rachele Levi)

Bollettino della Comunità ebraica di Milano - 30 luglio 2015

Informazione Corretta - 23 luglio 2015

Informazione Corretta - 23 luglio 2015

Informazione Corretta - 21 luglio 2015

Informazione Corretta - 20 luglio 2015

Informazione Corretta - 20 luglio 2015


Facebook Twitter