Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Libero Rassegna Stampa
27.10.2021 Francia: pericolo Zemmour
Commento di Mauro Zanon

Testata: Libero
Data: 27 ottobre 2021
Pagina: 15
Autore: Mauro Zanon
Titolo: «Zemmour si fa un partito suo»
Riprendiamo da LIBERO di oggi, 27/10/2021 a pag.15, con il titolo "Zemmour si fa un partito suo", il commento di Mauro Zanon.

Risultati immagini per mauro zanon
Mauro Zanon

French Anti-Islam Politician Eric Zemmour Rises in Election Polls
Eric Zemmour

Il nome era già circolato a luglio in seguito a un articolo di Valeurs Actuelles, il settimanale della destra identitaria francese. Ieri, l'emittente radiofonica Europe 1 ha confermato le indiscrezioni: si chiamerà "Vox Populi", salvo ripensamenti dell'ultimo minuto, il partito politico di Eric Zemmour, il giornalista e intellettuale sovranista pronto a sparigliare le carte in vista delle presidenziali del prossimo anno candidandosi all'Eliseo. Il partito, stando a quanto riportato da Europe 1, dovrebbe essere presentato a fine novembre, quando lo scrittore convocherà a Parigi i responsabili dipartimentali e regionali dell'associazione Les Amis d'Éric Zemmour (guidata da Antoine Diers, si occupa dei finanziamenti e della logistica della campagna elettorale). Sempre secondo Europe 1, Zemmour ufficializzerà la candidatura all'Eliseo attorno all'11 novembre. II quotidiano L'Opinion, lo scorso 10 ottobre, aveva inoltre rivelato che, a prescindere dal risultato che Zemmour otterrà alle presidenziali, "Vox Populi" presenterà i suoi candidati alle elezioni legislative immediatamente successive allo scrutinio nazionale. L'obiettivo di Zemmour è l'"unione delle destre", ossia radunare sotto lo stesso tetto i gollisti e i delusi del lepenismo e creare le condizioni per un'alleanza tra la borghesia patriottica e le classi popolari. Gli ultimi sondaggi in vista delle presidenziali lo attestano tra il 16 e il 18 per cento, numeri che insidiano il secondo posto di Marine Le Pen, in progressivo calo. Ieri, a un mese dalla visita di Zemmour, anche la leader del Rassemblement national è andata in pellegrinaggio a Budapest dal premier ungherese Viktor Orbán: in cerca di riscatto e di una nuova luce.

Per inviare a Libero la propria opinione, telefonare: 02/99966200, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

lettere@liberoquotidiano.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui