Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Libero Rassegna Stampa
05.06.2021 La storia di Mohamed Amara: brucia il Corano, adesso rischia la vita
Succede in Svezia

Testata: Libero
Data: 05 giugno 2021
Pagina: 14
Autore: la redazione di Libero
Titolo: «Brucia il Corano per non tornare in Marocco»
Riprendiamo da LIBERO di oggi, 05/06/2021, a pag. 14, la breve "Brucia il Corano per non tornare in Marocco".

Political Cartoon Analysis - Terrorism in the middle east
L'islamismo uccide la coesistenza

Appena arrivato in Svezia, Mohamed Amara aveva spiegato all'ufficio immigrazione di essere perseguitato dall'islam. Gli avevano negato comunque lo status di rifugiato comunicando al giovane marocchino un provvedimento di rimpatrio. La reazione del candidato profugo, che si dichiara ateo, non si fatta attendere: ha bruciato una copia del Corano, filmando la propria azione. Ora, se torna in Patria, rischia di essere ucciso. E a Stoccolma dovranno ripensarci.

Per inviare la propria opinione a Libero, telefonare 02/999666, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@liberoquotidiano.it

Condividi sui social network:



Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui