Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Avvenire Rassegna Stampa
10.11.2021 Antisemitismo in crescita, che cosa fa il Vaticano?
Organizza l'incontro con il dittatore 'moderato' Abu Mazen

Testata: Avvenire
Data: 10 novembre 2021
Pagina: 15
Autore: la redazione di Avvenire
Titolo: «L'Ue: l'antisemitismo č in crescita, Francesco: 'Miccia che va spenta'»

Riprendiamo da AVVENIRE di oggi, 10/11/2021, a pag. 15, la breve "L'Ue: l'antisemitismo č in crescita, Francesco: 'Miccia che va spenta' ".

L'antisemitismo č in crescita: non basta da parte vaticana prenderne atto, č necessartio anche agire per combatterlo. E invece il Vaticano che cosa fa? Organizza l'incontro con tutti gli onori tra Papa Bergoglio e il dittatore palestinese Abu Mazen, sponsor del terrorismo e autore di un testo negazionista e antisemita.

Ecco la breve:


Abu Mazen incontra Papa Bergoglio

L'antisemitismo «ancora serpeggia in Europa e altrove, č una miccia che va spenta», ha affermato papa Francesco su Twitter, nell'anniversario della Notte dei cristalli. Un giudizio condiviso dalla Commissione Europea, che ha sottolineato come combattere l'antisemitismo sia un «dovere storico», e «un'esigenza impellente», dato che «l'antisemitismo č di nuovo in aumento in Europa e oltre», ha affermato il vicepresidente Mrgaritis Schinas intervenendo al Parlamento Europeo. Durante la pandemia, afferma il rapporto dell'Agenzia europea per i diritti fondamentali (Fra), i lockdown hanno portato a un contenimento degli episodi di antisemitismo negli spazi pubblici, «ma la proliferazione delle cospirazioni antisemite online mostrano come l'antisemitismo sia fortemente sottostimato».

Per inviare la propria opinione a Avvenire, telefonare 02/6780510, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@avvenire.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui