Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Arafat e Assisi 29/11/2020
Ho letto con sconcerto il suo articolo "L''odio viene da Assisi, città della pace", faticando non poco ad arrivare fino in fondo. Lei usa, come sempre un tono rabbioso, carico di odio, violenza e totale disprezzo per chi ha idee diverse dalle Sue. E dice cose farneticanti, che ricordano, dal versante opposto, i folli proclami di Hamas e del regime iraniano. Risponda solo ad alcune domande. I palestinesi non esistono? Sono un'"invenzione di Arafat"? La Palestina è una "invenzione geografica"? Ma, se non esistono i palestinesi, allora non c'è nessuna "questione palestinese" vero? O forse qualcosa he non va c'è anche per Lei? E come risolverebbe la questione? Un popolo che non esiste non può ambire ad avere uno stato nella terra in cui abita da tredici secoli, giusto? Lo rifiutò nel '47, è vero, e molto più colpevolmente nel 2000, respingendo l'offerta seria di Barak (che peraltro Lei considera folle), quindi discorso chiuso per sempre, no?. Cosa proporrebbe Lei? Il demenziale piano di Trump (grazie al cielo uscito di scena) che tutto il mondo ha rifiutato, non solo i palestinesi? Cosa auspica per il futuro? Che tutto resti così? Logico che detesti il "traditore" Burg, di certo preferisce Avrushmi, e che disprezzi Histadrut, che ha garantito ai lavoratori diritti e pensione, cose troppo "di sinistra" per Lei. Finché a guidare Israele ci sarà chi la pensa come Lei non avremo mai pace e prosperità; lo dico da ebreo fiero di essere "figlio della galut" e non socio di Meir Kahane e Baruch Goldstein. Che Lei di sicuro ammira ... Hag Hanukkà Sameach

Davide Spitzer

Gentile Signor Spitzer,
figlio orgoglioso della Galut, Se il mio articolo l'ha sconcertata, la sua lettera a me no, sono abituata a simili sfoghi perché conosco bene gli odiatori come lei, ebrei e non ebrei. Gli ebrei mi danno più fastidio ma pazienza. Innanzitutto dovrebbe fare un ripassino di storia. I palestinesi esistono da tredici secoli? Beh, allora diciamo che gli ebrei in Erez Israel esistono da più di una trentina di secoli. Ha presente Mosè, Aaron, Myriam? E re Saul? E Davide e Salomone? Ha presente la stele di Merenptah, detta anche stele di Israele, che risale alla storia extrabibilica, cioè alla preistoria, relativa al popolo ebraico? L'era musulmana ebbe inizio nel 622, quando Israele aveva avuto più di 3000 anni di storia, con distruzioni e ricostruzioni di ogni tipo. Una nazione palestinese non è mai esistita nella storia, vi sono state varie occupazioni di tribù arabe dopo la caduta dell'Impero Romano ma nessuno nella storia ha mai parlato di un popolo palestinese perché erano e sono semplicemente arabi. Prima della dichiarazione dello Stato di Israele erano gli ebrei che vivevano nel territorio a definirsi palestinesi. Detto questo Io spero e credo che il meraviglioso piano di Trump resista, che Gerusalemme sia, come è giusto, la capitale di Israele, che Giudea e Samaria non siano più territori occupati dagli arabi e che ebrei e arabi di Israele possano vivere in santa pace da figli di questa terra. Io non faccio differenze, se gli arabi di Israele desiderano vivere in pace e progredire con noi ( e la maggior parte lo vuole), siano i benvenuti. I cosiddetti palestinesi facciano ciò che vogliono, non è un mio problema se non quando vengono ad ammazzarci. Si creino il loro stato, hanno avuto varie occasioni per farlo, sempre rifiutate, hanno tutta la Giordania e ci lascino in pace. Il guaio è che non vogliono uno stato ma continuare a fare terrorismo e a farsi mantenere. Io non disprezzo l'Histadrut come sindacato, anzi guai se non ci fosse come in ogni democrazia, ma chi ne è al comando. Questione di simpatia come con Burg. Vede io ho sempre detestato i traditori. Kahane e Goldstein sono morti ammazzati entrambi perciò lasci perdere, viva tranquillo nella sua Golà e tenga nel portafoglio un santino di Arafat.
Shalom

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui