Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Su Kikar Rabin 08/06/2020
Gent.ma Sig.ra Deborah Ieri sera ,guardando I24 news sono rimasto nauseato da quello che ho visto: nel "Kikar Stalin" o "Piazza Rossa" che dir si voglia a Tel Aviv: un trionfo di bandiere rosse con falcia e martello e tripudio di bandiere palestinesi ! Manifestavano contro l'annessione dei territori della Giudea e Samaria ,culla del popolo ebraico da 4000 anni! Visto che l'ammiro tanto oso farle alcune domande: Lei si immagina manifestazioni del genere a Belgrado contro l'annessione di Fiume ? a Bucarest contro l'annessione della Transilvania? a Mosca contro l'annessione della Crimea? a Roma contro l'annessione del Tirolo? a Parigi contro l'annessione della Alsazia? attendo la sua risposta e le porgo i miei saluti

Ilan

Gentile Ilan,  
Vedere Kikar Rabin, che lei giustamente chiama Kikar Stalin, ha nauseato anche me e la maggior parte dei cittadini di Israele. Lo sventolio delle bandiere che per Israele significano solo morte e della falce e martello che da sempre è portatrice di schiavitù, persecuzione e miseria, è stato, a mio parere, una delle vergogne che Israele avrebbe dovuto evitare. Permettere a quella gente di manifestare contro la propria patria in favore della creazione di una nazione di terroristi è stata una decisione di come la parola democrazia, al giorno d'oggi, può trasformarsi in isteria. In Kikar Rabin si è riunita tutta la sinistra e l'estrema sinistra del paese, più le organizzazioni come BLM che rappresentano insieme a Antifa e BDS, il fascismo antisemita mondiale. Non ci resta che sperare nel miracolo di recuperare il buon senso e l'intelligenza, e, trattandosi di Israele, sappiamo che qui i miracoli possono accadere. Viva Israele e Viva la democrazia.
Un cordiale shalom  

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui