lunedi` 23 novembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Che cos'Ŕ il sionismo? Un video per capire da guardare e diffondere (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La Nazione Rassegna Stampa
10.10.2020 I salvatori di Polanski diventano 'Giusti tra le nazioni'
Il riconoscimento di Yad Vashem

Testata: La Nazione
Data: 10 ottobre 2020
Pagina: 25
Autore: la redazione di Nazione/Carlino/Giorno
Titolo: «I salvatori di Polanski diventano 'Giusti tra le nazioni'»
Riprendiamo da NAZIONE/RESTO del CARLINO/IL GIORNO di oggi 10/10/2020, a pag.25 la breve "I salvatori di Polanski diventano 'Giusti tra le nazioni' ".

Roman Polanski - Wikipedia
Roman Polanski

Salvarono Roman Polanski durante la Shoah e ora sono "Giusti tra le nazioni", il massimo riconoscimento con cui il Mausoleo della Memoria di Yad Vashem a Gerusalemme onora chi ha protetto gli ebrei dai nazisti a rischio della propria vita. La prossima settimana in Polonia Stefania e Jan Buchala riceveranno cosý - tramite la presenza di un nipote - la legittimazione pubblica di un atto di grande coraggio. E in prima fila (ecco perchÚ data precisa e luogo sono ancora top secret) Ŕ atteso il regista che ai Buchala deve la vita. Nato a Parigi nel 1933 da genitori polacchi - padre ebreo, Maurycy Liebling, e madre cattolica di origini ebraiche, Bula Katz Przedborska - Polanski (nella foto) fu riportato in Polonia nel 1937. Una scelta fatale. Non appena i tedeschi conquistarono la Polonia la famiglia fu confinata nel Ghetto di Cracovia: il padre fu poi deportato a Mauthausen mentre la madre finý ad Auschwitz. Ma prima, i genitori cercarono di mettere in salvo il figlio: dapprima a Cracovia, da da due coppie cattoliche. Poi nell'isolato villaggio vicino Cracovia di Stefania e Jan Buchala, poveri contadini con giÓ tre figli. Lý Roman Polanski sopravvisse ai nazisti e, a fine guerra, si riuný al padre scampato a Mauthausen. Non rivide pi¨ la madre, uccisa ad Auschwitz.

Per inviare la propria opinione, telefonare:
La Nazione: 055/ 2495111
Il Resto del Carlino: 051/ 6006111
Il Giorno: 02/ 277991
oppure cliccare sulla e-mail sottostante

segreteria.redazione.firenze@monrif.net

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT