lunedi` 23 novembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Che cos'è il sionismo? Un video per capire da guardare e diffondere (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La Nazione Rassegna Stampa
23.09.2020 All'asta la lettera antisemita di Lutero
E' valutata 250mila dollari

Testata: La Nazione
Data: 23 settembre 2020
Pagina: 29
Autore: la redazione di Nazione/Carlino/Giorno
Titolo: «La lettera antisemita di Lutero vale 250mila dollari»
Riprendiamo da NAZIONE/RESTO del CARLINO/IL GIORNO di oggi 23/09/2020, a pag.29 la breve "La lettera antisemita di Lutero vale 250mila dollari".
L'odio di Martin Lutero verso gli ebrei - Storia e Chiesa
Una lettera autografa del teologo tedesco Martin Lutero (1483-1546), padre della Riforma protestante, critica nei confronti degli ebrei, sarà messa all'asta online dalla casa statunitense RR Auction il 7 ottobre con una stima di partenza di 250mi1a dollari. Si tratta di una testimonianza particolarmente importante, perché coeva a Degli ebrei e delle loro menzogne, il trattato antisemita del 1543 di Lutero. Scritta in tedesco, la lettera di una pagina è firmata "Martinus Luther D" e datata 1 settembre 1543: indirizzata a Georg Buchholzer, prevosto della chiesa di San Nicola a Berlino, riguarda il suo alterco con il predicatore della corte di Brandeburgo, Johann Agricola di Eisleben (noto anche come "Magister Eisleben") sul trattamento riservato agli ebrei locali. II principe elettore Joachim II, che nel 1539 aveva introdotto la Riforma nel Brandeburgo e la cui politica tollerante nei confronti degli ebrei fece infuriare la popolazione, aveva a lungo desiderato la riconciliazione tra Lutero e il suo ex discepolo Johann Agricola, e forse sospettò che il prevosto Buchholzer stesse fomentando Lutero contro il suo predicatore di corte. Buchholzer, quindi, scrisse a Lutero chiedendo un'interpretazione di alcuni versi biblici con cui Agricola giustificava la sua posizione filo-ebraica.

Per inviare la propria opinione, telefonare:
La Nazione: 055/ 2495111
Il Resto del Carlino: 051/ 6006111
Il Giorno: 02/ 277991
oppure cliccare sulla e-mail sottostante

segreteria.redazione.firenze@monrif.net

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT